Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica

"Battesimo" del Nuovo centro destra ad Agrigento, intervento telefonico di Alfano

Il vice premier: "Da tutti i sondaggi, il movimento risulta già premiato dall'alta percentuale di cittadini che ci guardano con fiducia e sono pronti a collaborare"

Il vice premier Angelino Alfano

"Il nuovo centrodestra sarà sicuramente il primo movimento politico della provincia di Agrigento". Ha esordito così il vice presidente del Consiglio dei ministri, Angelino Alfano, leader di Ncd, intervenendo al telefono durante il "battesimo" del Nuovo centro destra tenutosi al Dioscuri bay palace di Agrigento.

"Ringrazio quanti siete lì per battezzare il nuovo movimento politico - ha detto Alfano - . Da tutti i sondaggi, il movimento risulta già premiato dall'alta percentuale di cittadini che ci guardano con fiducia e sono pronti a collaborare, nonostante siamo ancora nella fase di fondazione. Sono veramente incoraggiato. Neanche nelle più rosee aspettative avremmo potuto immaginare un tale livello di adesione e partecipazione di tantissimi uomini delle istituzioni".

"Ieri ero a Milano - ha aggiunto - e ho visto tantissimi consiglieri regionali della Lombardia e del Friuli, tantissima gente che crede nei nostri ideali e nei nostri programmi. Mi dicevano ieri che dal Piemonte arrivano adesioni, che a Novara si è costituito un gruppo consiliare in Comune e questo accade anche in Calabria, in Puglia, nel Lazio, in Campania, nel Nord-Est e Nord-Ovest del Paese".

"E' uno slancio veramente travolgente - ha concluso Angelino Alfano - che creerà quel grande movimento del Nuovo centro destra che finalmente riuscirà a fare arrivare nelle istituzioni gli uomini politici e della società civile che lo meritano".

E in occasione del "battesimo" del Nuovo centro destra, la segreteria provinciale dell'Assostampa ha espresso un plauso per lo svolgimento della conferenza stampa, nella quale sono stati riservati i posti in prima fila ai rappresentanti delle testate giornalistiche, rispettando la dignità del lavoro dei colleghi giornalisti e la finalità dell’organizzazione dell’incontro. "Nella medesima occasione - si legge nel comunicato del segretario provinciale, Stelio Zaccaria - i colleghi giornalisti hanno potuto porre domande indisturbati con l’ausilio di un moderatore, com’è corretto che sia, e senza limiti di tempo. Non è una via facile riportare serietà e ordine – ammette il segretario – ma quello di oggi è un segnale importante: continueremo a combattere per arginare un sistema dilagante, che va a discapito di quei giornalisti invitati a seguire conferenze stampa, ma costretti a lavorare spesso in piedi e impossibilitati a porre domande, perché disturbati dalla solita claque di simpatizzanti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Battesimo" del Nuovo centro destra ad Agrigento, intervento telefonico di Alfano

AgrigentoNotizie è in caricamento