Gli Autonomisti contro FdI: "Noi pronti a sostenere Lillo Pisano sindaco"

Il gruppo vicino a Di Mauro critica la nota firmata stamattina da Fratelli d'Italia e rivela di incontri già svoltisi a Palermo

Il consigliere Marco Vullo

La mossa ha tutto il sapore del "mascariamento", dello "spunnapedi", per usare intraducibili (nel senso che non possiedono termini omologhi dalla pari potenza) espressioni siciliane: il gruppo degli Autonomisti che fa capo a Roberto Di Mauro è pronto a sostenere la candidatura a sindaco di Lillo Pisano, oggi componente dell'ufficio di gabinetto dell'Assessorato regionale al Turismo, già consigliere comunale e componente di spicco a livello locale di Fratelli D'Italia.

Un annuncio che, se contestualizzato, rende abbastanza plasticamente quanto deve essere stata indigesta la nota inviata questa mattina da Fdi con la quale si smentivano le voci di eventuali accordi del partito, che sarebbe anzi pronto a partecipare al voto con un proprio candidato.

L'annuncio di Fratelli d'Italia: "Pronti a sostenere un nostro candidato sindaco"

"Noi autonomisti dal canto nostro - dice nella nota il consigliere comunale Marco Vullo - sappiamo dell’incontro tenutosi a cena a Palermo tra Lillo Pisano e l’onorevole Di Mauro insieme ad altri amici sulle prossime amministrative ad Agrigento e dell’ intenzione di intraprendere una alleanza costruttiva, forte e competitiva per le elezioni comunali 2020, che vada verso la scelta di una candidatura di una figura importante in assoluta contrapposizione con l’attuale esperienza amministrativa a stampo Firetto".

Dalla lettura della nota, continuano gli autonomisti, "si lascia intendere che sia già pronta e noi c’è lo auspichiamo". Così gli stessi evidenziano come "la candidatura di Lillo Pisano alla carica di sindaco della città... ci vedrebbe tutti d’accordo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una provocazione, appunto, che però da con chiarezza prova di come la campagna elettorale sia ormai ai blocchi di partenza e ad un anno dal voto e sia già in corso la grande giostra delle alleanze. Più o meno rispettate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • "Pensionato ucciso perché molestava donne sposate", fatta luce sul delitto grazie a pentito: tre arresti

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • La scomparsa di Gessica Lattuca, trovate tracce di sangue a casa del fratello: nuovi accertamenti al Ris

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento