rotate-mobile
L'assemblea

Autonomia differenziata, arriva un "no" da parte di sindaci, deputati e associazioni

Arriva un fermo "no" alla proposta del ministro Calderoli, si progettano forme di protesta

Un forte "no" contro l'Autonomia differenziata arriva dalla provincia di Agrigento. Si è svolta presso l'aula consiliare "Luigi Giglia" dell'ex Provincia l'incontro dibattito contro il disegno del ministro per gli Affari regionali Roberto Calderoli ed approvato dal Consiglio dei ministri.

Molti i sindaci presenti, con in testa il primo cittadino di Alessandria della Rocca Giovanna Bubello che ha organizzato e sollecitato l'incontro insieme al Cartello sociale e ai primi cittadini del "Recovery Sud".

In aula, il commissario straordinario Raffaele Sanzo e i primi cittadini di Naro, Favara, Santo Stefano Quisquina, Favara, Ribera, Montevago. Hanno partecipato anche i deputati Carmina e Iacono oltre ai deputati regionali Cambiano e La Rocca Ruvolo. Presenti numerose associazioni come Confimpresa, Associazione del Sud Italia, Anpi, gli ordini professionali.

E' partito un appello comune contro il progetto legislativo che, hanno detto i partecipanti, "spaccherà il Paese". 

Agrigento dice "no" all'Autonomia differenziata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonomia differenziata, arriva un "no" da parte di sindaci, deputati e associazioni

AgrigentoNotizie è in caricamento