rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Politica

Autonomia differenziata, i sindaci della provincia chiedono incontro per dire “no” all’approvazione del disegno di legge

L’indicazione arriva dalla sindaca di Alessandria della Rocca Giovanna Bubello. Il confronto si svolgerà il 16 febbraio nell’aula consiliare “Giglia”

Contrari all'approvazione del disegno di legge sull'autonomia differenziata presentato dal ministro per gli Affari regionali Roberto Calderoli ed approvato dal Consiglio dei ministri.

Alcuni sindaci della provincia, componenti del Libero consorzio comunale, su indicazione della sindaca di Alessandria della Rocca Giovanna Bubello, hanno chiesto la convocazione di un incontro per dire “no” a questo provvedimento che, secondo loro, spacca il Paese, mina l'unità nazionale con la creazione di piccoli “statarelli” divisi tra loro e la contrapposizione tra Nord e Sud sui fondi assegnati al Mezzogiorno.

L’incontro è stato programmato per il 16 febbraio nell’aula consiliare “Giglia” del Comune di Agrigento. 

La richiesta di convocazione, inviata al commissario straordinario Sanzo, è motivata dalla necessità di intraprendere una forte protesta dei sindaci del Sud dopo la costituzione dell'associazione del Sud Italia denominata “Recovery Sud “che coinvolge almeno 350 sindaci del Mezzogiorno: hanno intenzione di chiedere il ritiro della proposta per aprire un confronto con gli enti locali che assicuri eguali diritti di cittadinanza (sanità, istruzione in primis) e definisca, finalmente, una riforma condivisa  che unisca il Paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonomia differenziata, i sindaci della provincia chiedono incontro per dire “no” all’approvazione del disegno di legge

AgrigentoNotizie è in caricamento