menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tari del 2021, l'assessore Trupia spegne le polemiche: "Non ci sarà nessun aumento"

Un "botta e risposta" che ha preso il via dentro le mura di aula Sollano

Aumenti della Tari per l'anno 2021? L'assessore Aurelio Trupia interviene dopo la seduta consiliare di aula sollano.  "Voglio rassicurare i cittadini - dice in una nota - agrigentini che quest’anno non subiranno aumenti in bolletta per la tassa di igiene ambientale, capisco che il consigliere Spataro, tra l’altro assente in consiglio sul tema in discussione voglia prendersi in maniera compulsiva con note stampa autoreferenziali lo spazio, ma sbaglia tempi, modi e butta polverina negli occhi che non acceca nessuno. I costi dell’intero servizio di igiene ambientale rimarranno anche quest’anno pressochè invariati, rispetto al 2020, circa 15 milioni 968 mila euro, quindi tutto questo allarmismo è fuori luogo".

Trupia parla anche del nuvo metodo Arera - autorità di regolazione dell'energia e dell'ambiente - ha ridefinito il calcolo della tariffa e si prende a riferimento il 2018 e il 2019 con i corrispettivi costi di bilancio delle imprese che gestiscono il servizio.

Tari 2021, il consigliere Spataro: "Trupia? Mente, gli aumenti in bolletta ci saranno"

"Gli obiettivi dell’Arera - dice Trupia - anzi vanno in direzione di calmierare i costi e ci sono obblighi di trasparenza verso gli utenti. Ci sono dei range ben definiti ed eventuali maggiorazioni sono a carico del bilancio comunale, cosa che questa amministrazione non tiene proprio in conto. Ed eventuali maggiorazioni in bolletta hanno dei paletti chiari: miglioramento della qualità o servizi aggiuntivi per il cittadino. La stessa autorità sta predisponendo delle direttive per inserire le bollette tari in un sistema di controllo più tracciabile e può abbattere l’alta evasione ed elusione della tassa su base comunale che arreca danni all’ente comunale e ai cittadini che pagano regolarmente il tributo a favore di chi fa il furbo. Questo è un passaggio - chiosa Trupia - secondo tutti gli amministratori locali e di buon senso fondamentale per ridurre quelle discrasie e falle del sistema per una giusta e corretta riscossione del tributo. Voglio ricordare che il servizio e la gestione ambientale è un appalto che scadrà nel 2023, nel frattempo questa amministrazione già sta lavorando e mettendo in campo tutte le risorse per rimodulare al meglio il nuovo appalto e il nuovo contratto con il sistema delle campane e una serie di servizi sempre più vicini alle esigenze del cittadino e dell’efficientamento del servizio, nessuno è speedy gonzales e può anticipare i tempi, però non si rimane fermi. Voglio sottolineare che anche il consigliere di opposizione Hamel nella sede deputata, aula Sollano, ha rimarcato che per la tari 2021 non c’è nessun aumento in vista, quindi se il consigliere Spataro vuole confrontarsi e fare meno propaganda si presenti in consiglio e documenti carte alla mano prima di lanciare messaggi fuorvianti e che non lasciano alcuna traccia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento