rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Ardizzone: "Solitudine dopo il no a Cuffaro", l'ex governatore: "Mi dispiace per lui"

Botta e risposta a distanza tra il presidente dell'Ars e l'ex presidente della Regione Siciliana

Botta e risposta a distanza tra il presidente dell'Ars, Giovanni Ardizzone, e l'ex governatore Totò Cuffaro. Dopo lo sfogo di Ardizzone che ha dichiarato di aver provato "tanta solitudine" dopo la decisione di negare la Sala gialla dedicata a Piersanti Mattarella a Totò Cuffaro, in occasione di un incontro sulle carceri, è arrivata la risposta dell'ex presidente della Regione Siciliana, condannato per mafia. 

"Sono molto dispiaciuto che il presidente Ardizzone si sia sentito solo e abbia sofferto per causa mia, - ha replicato Cuffaro - ma giuro che non era nelle mie intenzioni procurargli tale sofferenza e nulla ho fatto per procurargliela. È lui che ha deciso di vietare il mio ingresso alla Sala gialla per partecipare ad un convegno sulle carceri. Mi impegno per quanto è nelle mie possibilità per essere vicino a chi soffre perché avendo molto sofferto so cos'è la sofferenza.

"Devo dire però che nonostante abbia vissuto cinque difficili anni in una angusta cella e abbia tanto sofferto - ha proseguito Cuffaro - non mi sono mai sentito solo grazie all'amore della mia famiglia, delle tante persone che hanno continuato a volermi bene e non mi hanno mai lasciato solo accompagnandomi nella mia detenzione con le loro lettere e le loro preghiere e alla grande umanità che mi hanno donato i detenuti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ardizzone: "Solitudine dopo il no a Cuffaro", l'ex governatore: "Mi dispiace per lui"

AgrigentoNotizie è in caricamento