rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Politica Sciacca

Ars, Michele Catanzaro eletto all’unanimità presidente del gruppo parlamentare del Partito democratico

Originario di Sciacca, 41 anni, è alla seconda legislatura: “La nostra è un’opposizione forte e intransigente ma saremo tempo pronti a collaborare quando si tratta di azioni concrete in favore delle comunità”

Michele Catanzaro, 41 anni originario di Sciacca, è il  presidente del gruppo parlamentare Pd all’Ars. Alla seconda legislatura, è stato eletto all’unanimità.

“E' un incarico di grande responsabilità – ha commentato - e per questo ringrazio la segreteria regionale, i colleghi deputati e chi mi ha preceduto per la fiducia riposta nei miei confronti, lavorerò per l’unità del partito e per dare risposte immediate ai nostri elettori dando forza alle relazioni con il territorio e con le comunità locali che vogliono sentire vicine le istituzioni regionali. Il nostro ruolo in Parlamento nell'interesse dei cittadini sarà di opposizione forte e intransigente, ma saremo allo stesso tempo pronti a collaborare quando si tratterà di azioni concrete in favore delle nostre comunità. Il mio obiettivo – continua il neo capogruppo all'Ars – sarà  lavorare con determinazione per un Partito Democratico moderno e progressista, ma soprattutto unito, che si rivolga sia al mondo del centrosinistra progressista che guarda all’Europa, ma anche al mondo del lavoro, agli  imprenditori, ai lavoratori autonomi. Il PNRR non può essere l’ennesima occasione mancata per la nostra regione, l’inerzia della precedente giunta regionale è sotto gli occhi di tutti, è urgente determinare dei criteri di priorità per il recupero del divario infrastrutturale e di sviluppo della Sicilia”.

“Il nuovo corso del PD prosegue – commenta il segretario regionale del Pd Anthony Barbagallo - e faccio i complimenti a Michele Catanzaro: era il deputato più giovane della scorsa legislatura e ora è stato nominato capogruppo all’ARS. Il percorso di rigenerazione del Partito in Sicilia continua in questa direzione”.

Si tratta di un evento - hanno detto il segretario provinciale Simone Di Paola e quello cittadino Gianluca Fusco - che assume,  per il nostro partito agrigentino e per il circolo di Sciacca, un rilievo addirittura storico, una svolta epocale per una federazione e per un territorio che oggi torna a essere centrale nel percorso di rilancio del PD siciliano, con una rappresentanza parlamentare e istituzionale ampia, coesa ed autorevole, che oggi si arricchisce addirittura del nuovo Capogruppo al Parlamento regionale. Un risultato che premia il lavoro straordinario, infaticabile ed appassionato di un deputato regionale che, in pochi anni, è diventato protagonista assoluto della vicenda politica siciliana ed un pilastro del Partito Democratico regionale. A Michele Catanzaro va in bocca al lupo e l'abbraccio di tutto il partito della provincia di Agrigento e del "suo" circolo, con la certezza che insieme continueremo a fare grandi cose".

Laureato in economia e commercio presso l’Università degli studi di Palermo, Michele Catanzaro comincia la sua attività politica nel mondo universitario con il ruolo di componente del Consiglio di Facoltà di Economia e Commercio. Viene eletto poi consigliere di amministrazione per L’Ente Regionale per il Diritto allo Studio (ERSU). Nel 2004 fonda “IntesaUniversitaria”, un movimento studentesco ancora molto attivo nell’Ateneo palermitano. Ha sostenuto con convinzione il percorso di rinnovamento della politica italiana intrapreso da Matteo Renzi e nel 2014 è stato eletto segretario cittadino del Partito Democratico di Sciacca. Ha sempre creduto in un vero ricambio generazionale della classe politica Siciliana ascoltando le istanze dei territori e tenendo saldi i principi alla base della nascita del Pd. Nel 2017 si candida alle Elezioni Regionali nella lista del Partito Democratico della provincia di Agrigento e viene eletto Deputato della XVII Legislatura presso l’Assemblea Regionale Siciliana. Nel corso della legislatura ha ricoperto la carica di Vice Presidente della III Commissione permanente Attività Produttive e componente della Commissione di vigilanza della Biblioteca dell'Ars. Nei cinque anni a Palazzo dei Normanni ha concentrato la sua attività su sanità, lavoro, agricoltura, ambiente, pesca, turismo, politiche sociali e culturali. Ma soprattutto su viabilità e infrastrutture, aspetti prioritari in una Sicilia che viaggia con marce diverse in ogni provincia e con territori completamente marginalizzati. Lo scorso ottobre, dopo avere costruito in ambito locale alleanze che alle elezioni amministrative hanno portato il Pd a guidare diverse città della provincia di Agrigento, si è ricandidato alle Elezioni Regionali ottenendo la riconferma all'Ars.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ars, Michele Catanzaro eletto all’unanimità presidente del gruppo parlamentare del Partito democratico

AgrigentoNotizie è in caricamento