rotate-mobile
Politica

Il trentennale di Papa Giovanni Paolo II e la staffetta dell’umanità, Carmina: “Momento di grande riflessione”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

A margine della giornata di oggi ad Agrigento con la messa per il trentennale della visita di Papa Giovanni Paolo II e della staffetta dell’Umanità per la Pace interviene l’On.Ida Carmina parlamentare nazionale del M5S.

“Una giornata che resterà scolpita per tutti noi: non si è ricordato solo il trentennale della storica visita di Papa Giovanni Paolo II dal 2015 Santo in terra di Sicilia, ma soprattutto il significato ha lasciato il Papa polacco nel corso di tutti questi lustri e il suo anatema netto e deciso contro ogni forma di violenza e di male che inquina la nostra società e che deve essere estirpata.

Concordo con le parole di Monsignor Damiano, quando ricordava questo evento che si conciliava con il Vangelo di oggi e di Gesù che è la Via, Vita e la Verità.

Il senso di quella visita e della responsabilità ad ogni livello della vita umana non è girarsi dall’altra parte, invece si deve essere tutti partecipi di un cambiamento umano, morale, etico e civile.

L’anatema lanciato da Papa Giovanni Paolo II andava al di là di mandanti, killer e organizzazioni criminali.

Era un messaggio netto a tutta la società di non essere correi di azioni e fenomeni incentrati alla violenza invece un monito era la responsabilizzazione da parte dell’intera società.

E per questo in primis la politica deve avere un sussulto morale ed etico si deve avere chiaro che cosa significa il bene dal male e discernere per operare nella trasparenza e la legalità.

Si devono fare scelte nette contro la corruzione, le clientele, le organizzazioni criminali come la mafia ed anche il popolo deve essere finalmente libero di votare con coscienza e di dire basta a qualsiasi tentativo distorto di scambio politico-elettorale.

Alla stessa stregua ho partecipato alla Staffetta dell’Umanità per la Pace che è stata la naturale conseguenza di una giornata così importante per i siciliani e gli agrigentini.

Il tema della Pace è un concetto universale e deve essere sempre sbandierato nella fattispecie in questi momenti storici che vedono ancora in corso una guerra assurda e fratricida tra i russi e gli ucraini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il trentennale di Papa Giovanni Paolo II e la staffetta dell’umanità, Carmina: “Momento di grande riflessione”

AgrigentoNotizie è in caricamento