menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le "Sardine" tornano in piazza per denunciare ritardi infrastrutturali

Ai partecipanti che credono nei valori del movimento è stato chiesto di portare un “prototipo” di valigia realizzata con il cartone

Tornano in piazza - e sabato, alle ore 18, saranno in piazza Cavour ad Agrigento - le "Sardine".  Ma saranno anche in altre 8 piazze siciliane perché verrà celebrata la chiusura della "Staffetta della Sardina". Il viaggio serve a denunciare i ritardi infrastrutturali dell'isola. E per Agrigento quale miglior giornata, dunque, se non proprio quella di sabato? Sarà il giorno della marcia contro l'isolamento.

IL VIDEO. Le Sardine affollano piazza Marconi, il responsabile: "La politica non sia solo propaganda"

Ai partecipanti che credono nei valori del movimento è stato chiesto di portare un “prototipo” di valigia realizzata con il cartone, la poesia preferita stampata da scambiare con un'altra "sardina" e un ombrello nel caso piovesse. L'hashtag ufficiale sarà #LaSiciliaNonSiLega, per ribadire il "no" della Sicilia alle logiche della Lega. 

IL VIDEO. Viabilità disastrosa, Cancelleri ai sindaci: "Qui per risposte concrete, il Governo è con voi"

Sempre il 25 gennaio, dalle ore 18, si svolgerà un flash mob contemporaneo, una manifestazione simultanea in nove piazze delle nove province siciliane: un momento condiviso per riprendere, con creatività e secondo lo stile delle Sardine, il tema delle infrastrutture e quello dell'emigrazione che affligge la Sicilia e l'intero Meridione, oltre alle questioni emerse lungo tutte le tappe del viaggio della Sardina nei diversi territori provinciali. 

Anche ad Agrigento, la manifestazione sarà come sempre un momento pieno di musica, letture, riflessioni, arte, con una fase finale ricca di sorprese e di momenti suggestivi che coinvolgeranno allo stesso modo e nello stesso istante tutte le piazze, collegate tra loro. Un'occasione per far vedere che può esistere una Sicilia compatta, capace di avere un popolo che si unisce per chiedere spazio e soluzioni a problemi che sono ormai atavici, incancreniti e che minano il progresso dell'isola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento