menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede dell'ex Provincia

La sede dell'ex Provincia

Libero consorzio, il Pd: "Un sindaco come candidato della coalizione"

Sono 753, tra primi cittadini e consiglieri comunali, coloro i quali eleggeranno il presidente. Le candidature vanno depositate tra il 30 ed il 31 ottobre

In 753, tra sindaci e consiglieri comunali delle 43 città agrigentine, potranno votare il 20 di novembre per eleggere i vertici del Libero consorzio dei Comuni. L’ex Provincia ha reso noto che sul sito internet dell’ente è stato pubblicato l’elenco completo degli aventi diritto al voto. A farlo è stata la commissione elettorale.

“Il prossimo adempimento – spiega il Libero consorzio - riguarda la presentazione delle candidature a presidente che deve avvenire tra le 8 di domenica 30 ottobre e le 12 di lunedì 31. Lo stesso termine vale per le liste per l’elezione dei 12 componenti del Consiglio del Libero Consorzio. Le candidature per l’elezione del presidente del libero Consorzio comunale, devono essere sottoscritte da almeno il 15 per cento degli aventi diritto al voto. L’elezione del Consiglio del libero Consorzio comunale avviene sulla base di liste, composte da un numero di candidati non superiore al numero dei consiglieri da eleggere e non inferiore alla metà degli stessi da 12 a 6, sottoscritte da almeno il 5 per cento degli aventi diritto al voto. Nelle liste nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore al 60 per cento del numero dei candidati”. Nella home page del sito dell’ex Provincia c’è una sezione che contiene tutte le informazioni sul voto.

Sulle elezioni interviene, oggi, il Pd. “La segreteria provinciale, i sindaci, gli amministratori e i parlamentari del Partito Democratico, considerano – si legge in un documento - le elezioni del presidente e del consiglio del Libero consorzio di Agrigento un appuntamento fondamentale per governare un’area vasta, con quasi mezzo milione di abitanti, con innumerevoli problemi irrisolti. Un governo del Libero consorzio che si dovrà fare carico delle questioni aperte che ci fanno risultare, spesso, nelle ultime posizioni di qualunque graduatoria nazionale per qualità della vita dei cittadini che vi abitano”. “Il Partito democratico – si conclude la nota firmata dal segretario provinciale Peppe Zambito - è pronto ed unito a mettere a disposizione della coalizione un sindaco per guidare il Libero consorzio di Agrigento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento