Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Movimento 5 Stelle in affanno? Azzolina: "E' come un adolescente che deve diventare adulto"

Il ministro dell’Istruzione è stata ad Agrigento per ritirare un riconoscimento conferito dalla Fidapa

 

La recente "bocciatura" alle urne del Movimento 5 Stelle ha animato il dibattito interno al partito fondato da Beppe Grillo.  Il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, oggi ad Agrigento per ritirare un riconoscimento conferito dalla Fidapa in occasione della loro XXXVIII assemblea nazionale, ha parlato della situazione attuale. Responsabile nazionale della task force Pari opportunità dell'associazione è la dirigente scolastica agrigentina Patrizia Pilato.

Tracollo M5s alle regionali, Di Battista ammette: "Abbiamo perso ovunque"
Tracollo M5s alle regionali, Di Battista ammette: "Abbiamo perso ovunque" 

Potrebbe interessarti: https://www.today.it/politica/elezioni-regionali-m5s-sconfitta.html“Il Movimento Cinque Stelle – ha detto il ministro Azzolina -  dovete immaginarlo come un adolescente che sta attraversando un momento complesso, ha bisogno di diventare adulto. Ce la farà, ci vorrà un po’ di tempo, è un percorso complesso, ma l’ascolto e la partecipazione che ci ha sempre contraddistinto, farà la differenza ancora una volta”.

"Il Recovery fund prevede investimenti sugli asili nido perché è chiaro che se una donna deve garantire a se stessa la possibilità di lavorare, come è giusto che sia, ma anche il diritto di avere una famiglia, lo Stato deve dare quel welfare e gli asili nido sono il minimo sindacale" - ha aggiunto il ministro - . 

"Il ruolo della donna nel Paese deve essere valorizzato - ha spiegato Azzolina - . In questo momento ci sono uomini e donne che fanno lo stesso lavoro ma che guadagnano stipendi diversi, le donne crescono i loro figli, assieme ai papà, lavorano e fanno tanti sacrifici. Per non parlare di tutta la violenza, sia fisica che verbale, nei confronti delle donne. Io sono qua anche per questo, per dare una testimonianza e per dire che la scuola ha un ruolo fondamentale per insegnare ai nostri allievi che ci vuole molto rispetto nei confronti delle donne". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento