rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Politica

Differenziata, Sodano contro i Comuni: "Non stanno combattendo l'evasione"

Dura presa di posizione del parlamentare nazionale del Movimento 5 Stelle che contesta soprattutto ad Agrigento e Canicattì di non operare per ridurre il fenomeno

"Non sono il solo a cominciare a pensare che, da Agrigento a Canicattì, le amministrazioni comunali non combattono adeguatamente gli incivili e tutti coloro che non pagano la Tari, perché questi rappresentano un bacino di voti". E'  un attacco duro e diretto quello firmato dal deputato nazionale del Movimento 5 Stelle Michele Sodano che, sui social, si è scagliato contro le amministrazioni di due dei paesi più grandi in provincia  per contestare quella che a suo parere è di fatto una scarsa volontà a risolvere la causa principale del degrado in cui versano le città e che è provocato appunto da evasori e incivili.

Le telecamere beccano gli incivili, Firetto: "Maiali e cretini, non fermeranno la differenziata"

"Attraverso l'incrocio delle banche dati, attraverso le telecamere e il loro corretto utilizzo per multare i violenti dell'ambiente - continua Sodano -  non saremmo costretti a vivere in delle città sommerse dall'immondizia. I comuni sembrano non avere alcun interesse nell'intercettare gli evasori, e per pagare le ditte basta loro alzare le tariffe a chi paga". Un problema che tuttavia, non è esattamente concentrato solo in alcune città, ma che sembra piuttosto di sistema, dato che nemmeno Porto Empedocle  o Favara, città amministrate del Movimento 5 Stelle, sono esenti da fenomeni similari, da alti tassi di evasione (la città marinara soprattutto) e dalla presenza di un vasto numero di discariche abusive.

Canicattì, la Polizia municipale eleva venti sanzioni da 600 euro per abbandono di rifiuti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata, Sodano contro i Comuni: "Non stanno combattendo l'evasione"

AgrigentoNotizie è in caricamento