rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Notizie San Leone

Tubo con liquami pronto a rompersi, l'allarme di Mareamico

Si tratta di una condotta già nota che le mareggiate riportano ciclicamente alla luce, da anni si annuncia una soluzione al problema

Qualcuno l'ha ribattezzato "tubo Bosio", dandogli il nome del "cittadino-utente" che all'epoca ne segnalò per primo l'esistenza e che, con numerose interviste televisive, chiese l'eliminazione di un potenziale pericolo per il mare sanleonino, già messo a dura prova da pennelli a mare e scarichi fognari abusivi.

Si tratta di un tubo che raccoglie i liquami di una parte della frazione balneare e, correndo sulla spiaggetta di villa Pertini (Marenostrum) si congiunge alla premente che poi trasporta tutto a Sant'Anna. Poche decine di metri di plastica che, da anni, si è sempre prossimi a spostare in luogo più sicuro e che, invece, sembra destinato perennemente ad essere messo a rischio dalla mareggiate.

L'ultimo allarme in ordine di tempo lo lancia l'associazione ambientalista "Mareamico". "A San Leone da tempo sulla spiaggia è adagiata una condotta che trasporta tutte le fogne della frazione balneare presso il depuratore di Sant'Anna. Questo tubo - spiegano - è tristemente famoso perché durante le mareggiate viene sballottato dalle onde ed ogni volta rischia di rompersi. L'ente gestore per le fognature Girgenti acque ha approntato un progetto per ripristinare la barriera a difesa della condotta, che negli anni è stata aggredita e distrutta dal mare. Purtroppo questo progetto è stato bocciato dalla conferenza dei servizi ed ora San Leone rischia un disastro ambientale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tubo con liquami pronto a rompersi, l'allarme di Mareamico

AgrigentoNotizie è in caricamento