Il "giallo" della scomparsa di Gessica, prelevato il Dna: servirà per le comparazioni

Gli specialisti del Ris di Messina hanno iniziato già da qualche giorno le analisi di laboratorio

Gessica Lattuca

Gli specialisti del Ris di Messina - che hanno iniziato già da qualche giorno le analisi di laboratorio su quanto è stato acquisito fra l’abitazione dell’ex compagno della ventisettenne, un suo appezzamento di terreno e una casa di campagna - pare che abbiano avuto esigenza di nuovi oggetti da utilizzare come campione dai quali estrapolare il Dna.

Non ci sono conferme istituzionali, ma pare che serva eseguire delle comparazioni. I carabinieri della tenenza di Favara avrebbero, dunque, acquisito oggetti utili all’igiene personale, come uno spazzolino da denti, a casa della mamma di Gessica, dove la ventisettenne viveva. Ma pare che sia stato prelevato – sempre per effettuare, verosimilmente, delle comparazioni – anche il Dna dei fratelli di Gessica e dell’ex compagno Filippo Russotto.

Russotto è stato iscritto nel registro degli indagati, un fascicolo che ipotizza il sequestro di persona e lo sfruttamento della prostituzione. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Paola Vetro e dall’aggiunto Salvatore Vella. Un passaggio squisitamente formale, forse anche proceduralmente scontato visto che, nei laboratori del Ris di Messina, hanno preso il via gli accertamenti su quanto rilevato e sequestrato, dagli specialisti dell'Arma, nell’abitazione di via Fratelli Gracchi, nel centro di Favara, nell'appezzamento di terreno di contrada Fontana degli Angeli e in quello - dove c'è anche il casolare - di contrada Malvizzo (zona meglio conosciuta come contrada Burraitotto), lungo la strada provinciale fra il Villaggio Mosè e Favara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento