rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Notizie Lampedusa e Linosa

I netturbini di Lampedusa verso un nuovo sciopero il 15 e 16 giugno

Il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, ha scritto al presidente della Regione Siciliana, Sebastiano Musumeci e per conoscenza al prefetto Dario Caputo e alla Usb

L’Usb - Unione sindacale di base - ha proclamato un nuovo sciopero per il 15 e 16 giugno, dei lavoratori ecologici del raggruppamento di imprese Iseda, Seap e Sea, in servizio a Lampedusa e Linosa, senza stipendio da diversi mesi.

Il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, ha scritto al presidente della Regione Siciliana, Sebastiano Musumeci e per conoscenza al prefetto Dario Caputo e alla Usb chiedendo di "desistere o differire lo sciopero, appurato che sussiste il fondato pericolo di un pregiudizio grave e imminente ai diritti della persona costituzionalmente tutelati".

"A proposito di pregiudizio grave e imminente ai diritti della persona costituzionalmente - scrive il respondabile dell'Usb, Aldo Mucci - chiediamo al signor sindaco se tra questi diritti non vi è anche quello dei lavoratori, i quali hanno il sacrosanto diritto di 'sfamare le famiglie'. Per quanto riguarda le preoccupazioni del sindaco circa i numerosi turisti presenti sull'Isola, siamo sicuri che questi comprenderanno e probabilmente si accosteranno ai lavoratori per sapere e farsi spiegare perché un prestatore di un servizio così importante non viene pagato. L’amministrazione comunale di Lampedusa nella lettera inviata al Presidente della Regione,ha omesso di scrivere una cosa importante. I lavoratori alla data odierna            (senza retribuzione) continuano con abnegazione e scrupolo a spazzare e raccogliere i rifiuti dell’Isola".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I netturbini di Lampedusa verso un nuovo sciopero il 15 e 16 giugno

AgrigentoNotizie è in caricamento