Al via la stabilizzazione dei precari del Comune di Santa Elisabetta

L'atto riconosce dignità al lavoro svolto e porta serenità alle tante famiglie coinvolte e che da tanti anni aspettavano questo momento

Precari e sindaco

A poche settimane dalla conclusione del suo mandato quinquennale, il sindaco di Santa Elisabetta Mimmo Gueli e la sua Giunta annunciano di aver predisposto tutti gli atti necessari affinché entro la fine del 2019, tutti i precari in forza al Comune vengano definitivamente stabilizzati.

Un atto che riconosce dignità al lavoro fin qui svolto e che porta serenità alle tante famiglie coinvolte e che da tanti anni aspettavano questo momento. "Sono felicissimo e contento come non mai - ha commentato il sindaco Mimmo Gueli - l'amministrazione, nel suo insieme per la prima volta, adotta una nuova dotazione organica aggiornando il 'Piano triennale del fabbisogno', con un iter cominciato già nel 2015 e che si è concluso da poco".

Sono stati adottati anche il regolamento comunale per la disciplina delle stabilizzazioni del personale precario e gli avvisi della selezione riservata ai precari dell’Ente per la copertura dei posti in diverse categorie e vari profili professionali.

Strumenti che hanno consentito dopo decenni, di avviare e concretizzare il processo di stabilizzazione dei lavoratori appartenenti al cosiddetto "precariato storico", in linea con le norme di riferimento regionali e in applicazione della riforma Madia.

"Si tratta – ha aggiunto il primo cittadino di Santa Elisabetta - di lavoratori che, da anni, attendevano assieme alle loro famiglie e finalmente riceveranno le risposte tanto sperate. L’attività programmata – ha concluso Gueli - prevede inoltre, la possibilità, in caso di sblocco delle assunzioni da parte dello Stato, di avviare le procedure ordinarie di reclutamento avendone a disposizione le risorse assunzionali. Un dovere, un atto di responsabilità per l’amministrazione al termine del mandato di cinque anni di fattivo lavoro. Certamente un gran bel risultato per tutti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento