menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imbarcazioni usate per sbarchi fantasma, Mareamico: "Via al riutilizzo"

Claudio Lombardo: " Produrrebbe un consistente sviluppo dell'indotto artigianale, collegato al recupero di queste imbarcazioni"

L'associazione ambientalista Mareamico ha proposto al Governo italiano di modificare una circolare, al fine di permettere il riutilizzo delle imbarcazioni esito degli sbarchi fantasma. "Tale modifica - fa sapere Claudio Lombardo - azzererebbe i costi della distruzione delle barche utilizzate dai migranti per attraversare il mediterraneo, eviterebbe l'inquinamento ambientale e paesaggistico delle spiagge del sud della Sicilia e della Sardegna per la presenza di questi relitti e permetterebbe l'attivazione di un grosso numero di occupati nel settore turistico/ambientale. Ed infine, di riflesso, produrrebbe un consistente sviluppo dell'indotto artigianale, collegato al recupero di queste imbarcazioni. Giova ricordare che questa modifica sarebbe a costo zero per lo Stato, anzi a saldo positivo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento