menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La "Quarto Savona 15"

La "Quarto Savona 15"

"Quarto Savona 15" nella Valle, Parello: "Oggi la mafia è più debole"

Gratitudine da parte del direttore per aver portato a Villa Aurea un "monumento contro la mafia, simbolo di coraggio, abnegazione e affermazione del diritto”

"La mostra Polizia di Stato – com’eravamo come siamo – la memoria come valore che si tiene ad Agrigento e ha portato nella Valle la Quarto Savona 15, è un grande valore aggiunto al programma dell’intera manifestazione”.

Lo afferma il direttore del Parco archeologico e paesaggistico Valle dei Templi Giuseppe Parello che ringrazia il questore Auriemma per aver voluto tenere vivo all’interno del 74esimo Mandorlo in Fiore l’esempio del giudice Falcone portando la teca della Quarto Savona 15 dove trovarono la morte lui, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della sua scorta.

“La Quarto Savona 15 - continua Parello - rappresenta una parte importantissima della storia italiana che evidenzia un sistema in cui l’organizzazione malavitosa impone le sue leggi e vuole obbligare ad osservarle anche pezzi importanti dello Stato, ma trova sulla sua strada gente come Giovanni Falcone che crede nella giustizia e ad ogni costo vuole garantire i cittadini.  E paga questa scelta con la vita. Ma il suo sacrificio non è vano: oggi la mafia è indebolita, molti personaggi chiave sono stati identificati e la rete della delinquenza organizzata registra numerose falle: è la rivincita degli onesti come Falcone e gli uomini della sua scorta".

La possibilità di vedere dal vivo quanto rimane dell'auto blindata, sventrata dalla potente esplosione di Capaci voluta dai Corleonesi,  rappresenta per Parello Un’occasione perché i valori che dalla Sicilia partono, e nella nostra Valle, trovano dimora, possano raggiungere il grande pubblico che parteciperà al Mandorlo in fiore 2019. Un' idea lungimirante per la quale esprimo la massima gratitudine alla Questura – conclude Parello - che ha portato a Villa Aurea quel monumento contro la mafia, simbolo di coraggio, abnegazione e affermazione del diritto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento