Emergenza sepolture a Piano Gatta, il Comune prova a cambiare ditta

L'ente, accertata la situazione di stallo, ha scritto alla "Consital" per chiedere se vogliono subentrare alla "Global service"

L'area cimiteriale di Piano Gatta

Le bare in attesa di sepoltura continuano a crescere di numero, e le soluzioni  scarseggiano, almeno quelle immediate. Così il Comune prosegue lungo il cammino fin qui tracciato per tentare di sciogliere ogni rapporto contrattuale con la società "Global service" ritenuta dall'Ente non in possesso delle certificazioni necessarie per la realizzazione di lavori di costruzione dei nuovi loculi di cui il cimitero di Piano Gatta è oggi estremamente bisognoso.

Piano Gatta, sono oltre quaranta le bare in attesa di essere sepolte

L'ente, dopo un primo scambio di lettere con il privato (che ha respinto al mittente le accuse) si sta oggi rivolgendo alla società “Consital”, componente del medesimo raggruppamento d’imprese che gestisce l’appalto del cimitero chiedendo se questa fosse interessata a subentrare. Un ultimo tentativo, verosimilmente, prima di avviare una risoluzione contrattuale già ampiamente annunciata e che non potrà non portare ad una più o meno lunga controversia giuridica con ricorsi e controricorsi. Nelle more ci sarebbe da capire se e come il Comune potrà gestire a "scavalco" il servizio e magari garantire le tumulazioni, oggi praticamente ferme.

Tumulazione delle salme dei morti del naufragio del 2013, presentato ricorso al Tar

Così adesso la palla è tornata ai privati, che avranno 15 giorni per rispondere a loro volta a quanto richiesto dal Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento