rotate-mobile
Notizie

Persi 1.500 posti di lavoro, la Uilca traccia il bilancio del 2018

Ieri il consiglio direttivo. Nell’ultimo anno registrate in tutta l’isola la chiusura di numerosi sportelli bancari

Nell’ultimo anno persi 1500 posti nel settore Abi. È quanto ha sottolineato la Uilca di Agrigento, nel corso del consiglio direttivo.
Ieri,  nella sede di via Mattarella, erano presenti anche il segretario regionale Uilca Sicilia Giuseppe Sicilia, il responsabile nazionale del proselitismo della Uilca Nazionale Gino Sammarco, il segretario provinciale Peppe Indelicato e il segretario generale della camera sindacale della Uil Gero Acquisto.

Dalla riunione dei quadri dirigenti è emersa un’analisi dell’anno trascorso che ha visto protagonista la Uilca di Agrigento in tutte le banche del territorio, come del resto in tutto il territorio siciliano, con un aumento degli iscritti e della credibilità dell’organizzazione sindacale per il lavoro svolto a tutti i livelli. 

“Un dato significativo – si legge in una nota – nonostante nell’ultimo anno si sono persi 1500 posti nel settore Abi e si sono registrate in tutta l’isola la chiusura di sportelli bancari, tant’è vero che la Uilca continuerà a denunciare le mancate assunzioni delle banche in Sicilia e le pressioni commerciali che sono una tragedia per i lavoratori, per i cittadini e le banche stesse sotto il profilo del rischio reputazionale. Per quanto concerne Riscossione Sicilia la Uilca ha registrato positivamente la firma del contratto collettivo nazionale con il nuovo Cda appena insediato e questo è una garanzia per i 680 lavoratori presenti in Sicilia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Persi 1.500 posti di lavoro, la Uilca traccia il bilancio del 2018

AgrigentoNotizie è in caricamento