menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuove regole per la detenzione di armi, certificato medico di idoneità psicofisica ogni 5 anni

La mancata presentazione comporterà il ritiro delle armi

Da oggi è entrato in vigore il decreto legislativo 104/2018 che prevede per i detentori di armi, non titolari di licenza di porto d’armi in corso di validità, di produrre ogni 5 anni la certificazione medica di idoneità psicofisica all’ufficio di polizia o carabinieri presso il quale è stata presentata la denuncia.

La certificazione medica è rilasciata, sulla base del certificato anamnestico del medico di famiglia, dal settore medico-legale delle aziende sanitarie locali o da un medico militare, della polizia di Stato o del corpo nazionale dei vigili del fuoco. La mancata presentazione del certificato comporterà il ritiro delle armi.

A decorrere dal 14 settembre le licenze di porto di fucile uso sportivo e/o uso caccia avranno una validità di 5 anni e si possono detenere fino a 12 armi sportive. Altra novità è prevista per la capienza dei caricatori che passa da 5 a 10 per le armi lunghe e da 15 a 20 per le armi corte. Per ogni chiarimento gli interessati potranno rivolgersi all’ufficio armi della Questura o ai commissariati. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento