Lampedusa, contrada Imbriacola torna a respirare: al via la rimozione della maxi discarica

Il sindaco: "Trattandosi di un terreno che era stato posto sotto sequestro abbiamo dovuto attendere una serie di autorizzazioni prima di avviare la bonifica, ma adesso finalmente ci siamo"

Sono partiti questa mattina i lavori di bonifica della discarica abusiva sequestrata dalla Procura della Repubblica di Agrigento in contrada Imbriacola, a Lampedusa. Un'area dove, negli anni, sono state accumulate oltre 150 carcasse fra auto, moto e materiale ferroso. "Abbiamo iniziato a ripulire l’area che presto tornerà a respirare" - ha detto il sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello - . "Trattandosi di un terreno che era stato posto sotto sequestro abbiamo dovuto attendere una serie di autorizzazioni prima di avviare la bonifica, ma adesso finalmente ci siamo: presto - ha concluso il sindaco - potremo restituire un altro spazio verde alla nostra isola ed alla nostra comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato con la febbre a 40 e sospetti sintomi di Covid-19, attesa per il tampone

  • La curva epidemiologica continua a salire: c'è un caso in più di Coronavirus a Favara, confermato l'esito test a 92enne

  • Esce di casa per fare la spesa anziché restare in isolamento: denunciata 48enne rientrata dal Nord

  • Anziano muore in casa propria, aveva febbre alta e tosse: sospetto Covid-19? Avviate le verifiche

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento