Gli architetti agrigentini alla santa messa celebrata dal cardinale Montenegro

È stata celebrata ieri nella chiesa Santa Maria dei Greci anche da don Giuseppe Pontillo

Ieri pomeriggio, nella splendida cornice della chiesa Santa Maria dei Greci, gli architetti di Agrigento hanno partecipato alla santa messa celebrata dal cardinale Francesco Montenegro e da don Giuseppe Pontillo, allietata da uno splendido coro.

Durante l’omelia don Franco si è soffermato sul valore e sul significato del Natale. Ha ricordato agli architetti, custodi della bellezza, partendo proprio dal principio della bellezza, quanto questa vada preservata. 

Il cardinale ha riportato poi l’esempio del diamante e del carbone provenienti dagli stessi elementi, invitando tutti, seppur rimanendo sempre della materia prima dalla quale siamo fatti, a diventare preziosi gli uni per gli altri e davanti a Dio.

Don Giuseppe Pontillo, ha ricordato agli architetti di non smettere mai di porre al centro dell’attenzione l’uomo, per il quale bisogna essere sempre a servizio, attorno al quale ruotano i principi di architettura e restauro.

“Il Consiglio dell’Ordine, fin dal suo insediamento – si legge in una nota –, è stato sempre vicino alle problematiche portate avanti dall’ufficio dei Beni culturali ed ecclesiastici della Curia, avendo fino da subito espresso il proprio rammarico sulla chiusura della cattedrale di San Gerlando.” 
Al termine della celebrazione della santa messa, gli architetti si sono riuniti allo Spazio Il Funduk per lo scambio degli auguri di Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento