menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Girgenti Acque, i sindacati chiedono un incontro in Prefettura: "Quale sarà il futuro dei lavoratori?"

Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto al prefetto Dario Caputo di poter confrontarsi sul tema per avere rassicurazioni sui dipendenti della società di gestione

Sul servizio idrico integrato e sul suo futuro si è detto di tutto, ma dei lavoratori oggi in servizio e del loro futuro, ancora oggi, non c'è alcuna chiarezza. Per questo i sindacati Cgil, Cisl e Uil attraverso i loro segretari provinciali hanno chiesto uno specifico incontro in Prefettura che possa sgomberare il campo da ogni preoccupazione in tal senso.

L'interdittiva antimafia "tiene" davanti al Tar, respinta la sospensiva chiesta dai Campione

"Abbiamo atteso che la sentenza del Tar sulla richiesta di sospensiva della interdittiva antimafia togliesse di mezzo ogni remora circa la urgente necessità che avvertiamo di affrontare le problematiche relative al futuro del servizio idrico integrato - scrivono -. In questi giorni abbiamo avuto modo di seguire le dichiarazioni della presidente dell’Ati Francesca Valenti che sembra delineare un percorso: quello della costituzione di un’azienda consortile speciale. Fin qui, però, non è ancora emersa, in tutta la sua forza - continuano -, la questione che riguarda come assicurare l’attuale livello occupazionale ed il futuro dei lavoratori che, in atto sono impegnati a vario titolo e sotto diverse denominazioni societarie nel garantire il Sii. E’ urgente - continuano - restituire la serenità ai lavoratori ed evitare che gli stessi vengano fatti oggetto di possibili strumentalizzazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento