Konsumer incontra il commissario Dell'Aira sulle criticità del servizio idrico

L'avvocato Di Miceli aveva chiesto un confronto solo due giorni fa, al centro del tavolo molte questioni a partire dal futuro del servizio idrico

A sole 24 ore dalla richiesta di incontro, il commissario prefettizio della Girgenti Acque e della Hydortecne, Giuseppe Massimo Dell’Aira, ha ricevuto il responsabile provinciale dell'associazione dei consumatori "Konsumer" Giuseppe Di Miceli.

Durante il confronto, così come racconta lo stesso Di Miceli, "particolare attenzione è stata rivolta ai malumori dell’utenza sia per le problematiche relative alla gestione in senso stretto, sia al disagio patito dagli stessi utenti per la mancanza di una ferma decisione dell’Ati, la quale nonostante i ripetuti inviti a fare presto ad oggi dopo 6 mesi dall’interdittiva e dalla risoluzione, non ha ancora deciso quale sarà la forma di gestione del servizio idrico integrato in provincia di Agrigento. Nelle more di quest’ultima decisione la società andrà comunque avanti con la propria gestione commissariale che vede riorganizzare il proprio piano industriale con cadenza bimestrale, nell’attesa di una definitiva decisione da parte dell’assemblea dei sindaci dell’Ambito territoriale idrico, con i quali, ci ha confermato il commissario, è in atto un costante confronto sulle problematiche già conosciute e su quelle che man mano si  presentano, ma che di certo non possono avere una lunga e duratura programmazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dell'Aira ha aperto all'idea di potenziare il sistema della risoluzione stragiudiziale delle controversie tra società e utenza, anche attraverso le associazioni dei consumatori e ha affrontato "anche il tema dei Comuni non consegnatari, i quali se consegnassero le reti idriche, si potrebbero mantenere gli attuali livelli occupazionali oltre ad un notevole abbassamento dei costi sia nella gestione del servizio, sia nell’acquisto del prezioso liquido". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento