rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Notizie Favara

"Giornata della Memoria e del Ricordo", studenti al Castello Chiaramontano

L'evento ha voluto celebrare le vittime di tutte le guerre, cercando di superare tutti gli steccati ideologici

Si è svolta il 2 febbraio nel Castello Chiaramontano di Favara la quinta edizione del "Giorno della memoria e del ricordo", organizzata dal Comune, dal Libero consorzio comunale di Agrigento, dall’associazione culturale “Penna Sottile”, dalla Società agrigentina di Storia Patria, dall’Istituto studi e ricerca “Calogero Marrone “ e dal liceo "King” di Favara. L'evento ha voluto celebrare le vittime di tutte le guerre, cercando di superare tutti gli steccati ideologici.

Il  convegno ha avuto inizio con l’inno nazionale, al quale hanno fatto seguito: la lettura del “Messaggio di Papa Francesco”, la preghiera, in suffragio di tutti i morti di tutte le guerre, introdotta da  don Calogero Lo Bello, e gli interventi, del vicesindaco Calogero Attardo, e del dirigente del liceo "King", Salvatore Pirrera.

È stato, quindi, proiettato un video, realizzato dai ragazzi del liceo , mentre, le ragazze Giorgia Torregrossa e Adele Airò, hanno letto rispettivamente i due brani “Testimonianza della prigioniera politica Ondina Peteani”, sopravvissuta ad Auschwitz, e “Lavori forzati in Bosnia - Il viaggio di andata”, tratto dal libro "L'Istria di Gina – Le Foibe e l’Esodo".

Hanno, quindi, preso la parola: Rosario Manganella, Totò Fucà, Luigi Mula e Domenico  Svettini  che ha portato la sua testimonianza da profugo. I lavori, sono stati coordinati da Giuseppe Crapanzano,  e si sono chiusi con “L’inno alla Pace”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giornata della Memoria e del Ricordo", studenti al Castello Chiaramontano

AgrigentoNotizie è in caricamento