La fognatura non c'è, le multe però arrivano: faccia a faccia con il prefetto

Il massimo rappresentane dell'ufficio territoriale del Governo si è "impegnato ad intervenire nei confronti del Libero consorzio comunale per esaminare la possibilità di bloccare i procedimenti sanzionatori" 

La fognatura non c'è. Le multe - proprio per la mancanza della fognatura - però arrivano. I portavoce regionali del movimento Cinque Stelle, Matteo Mangiacavallo e Giovanni Di Caro, e il rappresentante dell'associazione "Emporium" - stamani - hanno incontrato il prefetto di Agrigento Dario Caputo al quale sono stati illustrati i disagi degli abitanti del viale Emporium e traverse limitrofe per la mancanza della fognatura.

"Il prefetto, oltre a prendere atto del dettato normativo che impone l’obbligo della realizzazione delle fognature in capo alla pubblica amministrazione ma anche delle conseguenze che da ciò ne sono scaturite per lo Stato Italiano: la compartecipazione della frazione San Leone nella responsabilità nelle due sentenze di condanna per inquinamento della Corte Europea, ha anche preso atto - rendono noto dall'associazione 'Emporium' - delle procedure sanzionatorie instaurate dal Libero consorzio comunale di Agrigento. Su quest’ultimo argomento ha assicurato il proprio immediato intervento nei confronti del Libero consorzio per esaminare la possibilità di bloccare i procedimenti sanzionatori". 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Camilleri resta in Rianimazione, il retroscena: 20 giorni fa si era rotto il femore cadendo in casa

  • Camilleri lotta fra la vita e la morte, Racalmuto lo ha già dimenticato

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

  • Tagliati 80 alberi d'ulivo, agricoltore nel mirino

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento