menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La fognatura non c'è, le multe però arrivano: faccia a faccia con il prefetto

Il massimo rappresentane dell'ufficio territoriale del Governo si è "impegnato ad intervenire nei confronti del Libero consorzio comunale per esaminare la possibilità di bloccare i procedimenti sanzionatori" 

La fognatura non c'è. Le multe - proprio per la mancanza della fognatura - però arrivano. I portavoce regionali del movimento Cinque Stelle, Matteo Mangiacavallo e Giovanni Di Caro, e il rappresentante dell'associazione "Emporium" - stamani - hanno incontrato il prefetto di Agrigento Dario Caputo al quale sono stati illustrati i disagi degli abitanti del viale Emporium e traverse limitrofe per la mancanza della fognatura.

"Il prefetto, oltre a prendere atto del dettato normativo che impone l’obbligo della realizzazione delle fognature in capo alla pubblica amministrazione ma anche delle conseguenze che da ciò ne sono scaturite per lo Stato Italiano: la compartecipazione della frazione San Leone nella responsabilità nelle due sentenze di condanna per inquinamento della Corte Europea, ha anche preso atto - rendono noto dall'associazione 'Emporium' - delle procedure sanzionatorie instaurate dal Libero consorzio comunale di Agrigento. Su quest’ultimo argomento ha assicurato il proprio immediato intervento nei confronti del Libero consorzio per esaminare la possibilità di bloccare i procedimenti sanzionatori". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Danneggia la rotonda del Quadrivio e fugge via: "beccato" dalle telecamere

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento