Stanchi di aspettare, cittadini puliscono da soli davanti casa propria

Ci troviamo in via Neve, ad esprimere un plauso è stato il movimento culturale "Il centro storico di Agrigento"

Via Neve, i cittadini mettono mano alla ramazza e ripuliscono da soli la zona in cui abitano. A raccontarlo è l'associazione "Il Centro storico di Agrigento", la quale ha espreso un pubblico plauso per quanto fatto.

"Ancora una volta alcune persone  - dice una nota -, visto che il comune non garantisce i servizi  essenziali, come lo scerbamento e la pulizia di vie e vicoli, sono costretti, per vivere in un ambiente decente, a pulire il cortile dove abitano. Questi Signori preferiscono rimanere anonimi, ma abbiamo deciso di pubblicare lo stesso l’operato svolto in senso di gratitudine".

La zona è del resto molto turistica, sia per la presenza di b&b sia per il fatto che i pedoni che arrivano da Santo Spirito passano da qui per raggiungere la Cattedrale e Santa Maria dei Greci. "Ringrazio personalmente - dice Mattias Lo Pilato - i cittadini che hanno provveduto alla pulizia e insieme a me, tutti i ragazzi del gruppo del movimento culturale 'Il Centro Storico di Agrigento' per aver ridato luce ad un cortile dove  vi era 'munnizza'".

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Tipe da spiaggia: cosa mi metto?

  • Calorie, proprietà e utilizzi delle ciliegie

I più letti della settimana

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Si ribalta il trattore e un uomo resta incastrato: il 60enne non è in pericolo di vita

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • "Vieni a fare le pulizie a casa mia": 29enne minacciata di morte e stuprata, arrestato

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento