menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Burgio, scuole al freddo: l'opposizione consiliare presenta un'interrogazione

Studenti costretti a usare cappucci e coperte per la mancanza di impianti di riscaldamenti adeguati

Scuole senza riscaldamenti a Burgio, gli studenti sono costretti a seguire le lezioni con cappucci in testa e coperte sulle gambe. Sulla vicenda è intervenuta l'opposizione al Comune. 

I consiglieri del gruppo “Coltiviamo le Idee”, Vincenzo Galifi, Domenico Arrigo e Calogero Piazza hanno presentato un’interrogazione all’assessore alla Pubblica istruzione chiedendo interventi urgenti al fine di limitare i disagi causati dall’ondata di freddo e dagli impianti di riscaldamento inadeguati.

"È una situazione di disagio - commenta il consigliere Galifi - al quale bisogna porre urgentemente rimedio, senza ulteriori indugi".

Così il consigliere Arrigo: "Purtroppo una circostanza che mette a rischio la salute degli studenti e di tutto il personale scolastico".

"Questa problematica risulta ancor più incresciosa - ribadisce il consigliere Piazza - se si considera che il dirigente scolastico, Vito Ferrantelli, è stato sindaco di Burgio e oggi ricopre la carica di presidente del Consiglio".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rapina in banca con bottino record, chieste tre condanne

  • Cronaca

    Crescita dei contagi e assembramenti, Micciché pronto al "pugno duro"

  • Cronaca

    Imbrattano i muri e tentano il furto, la Scientifica trova impronte digitali

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento