menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Si chiude il Carnevale estivo, bilancio positivo dell'amministrazione

Soddisfazione dal Comune: “Migliaia di persone si sono riversate in città nei tre giorni della festa"

Positivo il bilancio fatto dall'amministrazione comunale di Sciacca, dopo l'edizione del Carnevale estivo. 

“Migliaia di persone si sono riversate in città nei tre giorni della festa - si legge in una nota dell'amministrazione - . Hanno ammirato il carnevale e i nostri beni monumentali, hanno cenato nei nostri locali e usufruito dei nostri servizi. Hanno vissuto lo spirito autentico della nostra storica festa con un sano e sereno divertimento. Il dovere di ogni amministratore è anche quello di creare occasioni di sviluppo e crescita per l'economia e occasioni di svago per i propri concittadini e i turisti presenti in città. Se non avessimo fatto il carnevale, probabilmente le critiche sarebbero arrivate per avere chiuso gli eventi estivi nel mese di agosto". 

"Il dato più evidente - proseguono - è stato il coinvolgimento diretto delle associazioni culturali che realizzano i carri allegorici. Il comparto dei carristi ha dimostrato una grande maturità e una crescita culturale che può determinare per il futuro tante ulteriori occasioni di sviluppo della nostra festa. Ricordiamo che tutte le associazioni si sono messe assieme per gestire la manifestazione. E' una novità importante, un risultato che in passato era stato inutilmente inseguito. Si tratta di un modello di gestione nuovo che potrà consentire di abbattere i costi di circa il 30-40 per cento dell'edizione invernale. Per la prima volta si è fatta promozione all'interno degli alberghi, il nome della città è stato veicolato e la presenza di turisti in città è stata corposa, tanto che la Aeternal ha dovuto incrementare il servizio di collegamento tra la città e le strutture alberghiere". 

"L'ultimo giorno della festa abbiamo predisposto una piccola indagine nelle strutture alberghiere del centro città: il risultato è stato che c'erano pochissimi posti letto disponibili - fanno sapere dal Comune - . Questo significa che la scelta di settembre come periodo è quella giusta, le presenze sono già tante in agosto, è stata una precisa ed efficace strategia. La sosta dei carri allegorici in piazza Angelo Scandaliato, come vetrina, ha valorizzato ulteriormente il prezioso lavori dei nostri artisti della cartapesta. In tre intense giornate abbiamo avuto presenze importanti, nettamente superiori a quelle che ci sarebbero state in un normale concerto. E tutto questo con un investimento di 35 mila euro". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento