Appuntamento con la poesia siciliana, evento dedicato a "Giuseppe Serroy"

La guida artistica dell’intera kermesse affidata ad Enzo Alessi

foto archivio

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con il concorso regionale di poesia in lingua siciliana, dedicato a “Giuseppe Serroy”, poeta, storico, studioso delle tradizioni popolari, medico, scienziato, politico, patriota antiborbonico e fautore dell’Unità d’Italia. La cerimonia di premiazione si terrà giovedì, 28 giugno, alle 17,30, a Casa Sanfilippo, sede del Parco Archeologico Valle dei Templi. L’iniziativa, arrivata alla quarta edizione, è promossa dalla CNA Pensionati di Agrigento, guidata dal presidente Francesco Curaba e dalla segretaria Lia Spallino. Oltre ai due, che sono gli ideatori dell’evento, interverranno il presidente provinciale della Confederazione, Mimmo Randisi, e il segretario regionale Piero Giglione. In programma anche uno spazio dedicato al poeta Enzo Argento e dei momenti artistici con le performance del gruppo folkloristico “Città di Agrigento”, diretto da Riccardo Cacicia, e del gruppo Dyapason, diretto da Lea Vella.

La guida artistica dell’intera kermesse affidata ad Enzo Alessi. Per la sezione over 60 al primo posto si è piazzato il ravanusano Girolamo La Marca con la poesia “Passano li iorna”, la seconda posizione è stata assegnata a Liliana Arrigo di Agrigento con l’opera “Sbariari vulissi”, terzo in graduatoria il palermitano Pietro Cosentino con la poesia “Sutta u marciapiedi”.  

Per la sezione under 60, ecco i primi tre classificati: Gaetano Lia, di Siracusa, con la poesia “ Ppi na carizza”, Tonino Butticè, di Agrigento, con la poesia “Quannu”, e Antonio Barracato di Cefalù con la poesia “A sofferenza”. Ci sono poi i segnalati, premiati con gli attestati: si tratta di Emanuele Insinna di Palermo con la poesia “Patri nostru”, Maria Stella Camilleri di Agrigento con la poesia “ Autunno” e Giuseppe Mallia di Favara con la poesia “ Chi sunnu sti vuci”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine targa al merito alla raffadelese, Rosa Maria D’Anna, per il suo elevato e qualificato profilo umano e  professionale nello svolgimento dell’attività di ginecologa, e all’empedoclino Alberto Todaro, per il suo apprezzato impegno culturale profuso nello studio della lingua siciliana.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento