rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Notizie

Separazione e affido dei figli, anche ad Agrigento l'idea del registro della bigenitorialità

A presentarlo e suggerirlo al sindaco Calogero Firetto è stata, lo scorso 8 marzo, l'associazione "Minori in Primo Piano Onlus", con sede a Bergamo

Dopo Parma, Verona, Trento e tante altre città italiane anche ad Agrigento arriva l'idea di istituire il Registro della Bigenitorialità. A presentarlo e suggerirlo al sindaco Calogero Firetto è stata, lo scorso 8 marzo, l'associazione "Minori in Primo Piano Onlus", con sede a Bergamo che da tempo si occupa di diffondere la cultura della bigenitorialità.

In caso di separazione dei genitori, infatti, i figli piombano in una condizione di forte disagio, per loro si scatena un vero e proprio dramma perché uno dei due genitori viene spesso ingiustamente emarginato e penalizzato. Nonostante l’affido dei figli sia quasi sempre condiviso la presenza della “collocazione prevalente" dei figli presso uno dei genitori sancisce anche la loro residenza anagrafica, ne consegue che le istituzioni operanti in ambito della salute, dell'istruzione e dell'educazione comunicano solo con il genitore che ha tale privilegio.

Il "Registro della bigenitorialità" è uno strumento che prevede l'annotazione del doppio domicilio dei genitori. In tale modo, viene consentito sia alla mamma che al papà di ricevere le stesse informazioni e di seguire in modo paritario la crescita dei loro figli riducendo anche la conflittualità dei genitori. Il Registro della Bigenitorialità è già in vigore in città siciliane come Ragusa, Aci Castello (primo comune nell'isola ad adottarlo nel 2015), Termini Imerese, poi Savona, Chioggia, Bari, Rimini e tante altre. Anche Agrigento può avvicinarsi alle esigenze dei minori, aiutarli a godere dell'affetto e dell'educazione sia di mamma che di papà i cui fatti personali di certo non li riguardano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Separazione e affido dei figli, anche ad Agrigento l'idea del registro della bigenitorialità

AgrigentoNotizie è in caricamento