Operazione "Spiagge pulite", Marevivo raccoglie una tonnellata di rifiuti

Studenti delle scuole in prima fila nell'operazione di bonifica ambientale nella fascia di mare agrigentina

Raccolti da Marevivo oltre una tonnellata di rifiuti nel corso dell’operazione "Spiagge pulite in Sicilia". Centinaia di studenti e volontari hanno invaso le spiagge di tutta Sicilia per aderire alla giornata ecologica organizzata dall’associazione ambientalista Marevivo nell’ambito dell’iniziativa Let’sClean Up Europe. I volontari di Marevivo portano a casa il successo di una raccolta incredibile di rifiuti rinvenuti nella fascia di mare tra Agrigento e Siracusa.

Hanno partecipato con delle unità locali, insieme anche alla sezione di Agrigento e Porto Empedocle della Lega Navale Italiana Agrigento, i Comuni di Cattolica Eraclea e Montallegro e le associazioni Mareamico e MeRIS. All'iniziativa hanno aderito anche gli studenti delle scuole Fermi di Aragona, Quasimodo di Agrigento, Bersagliere Urso di Favara e Guarino di Favara.

“Siamo molto soddisfatti dell’adesione – commenta Fabio Galluzzo, che oggi ha coordinato l’iniziativa- così numerosa e operosa; tutto ciò ci riempie d’orgoglio, ma anche di speranza nei confronti delle nuove generazioni che dimostrano di poter esprimere impegno e rispetto per l’ambiente. La scuola da un po' di anni ha intrapreso un cammino estremamente importante, che la vede in prima fila nel coinvolgimento degli studenti in azioni di cittadinanza attiva".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento