Progetto "Girgenti", il via ai lavori rinviato di almeno un altro anno

La giunta comunale ha approvato la nuova convenzione con la Presidenza del Consiglio dei ministri, ma le nuove regole non agevoleranno il percorso

Il centro storico di Agrigento

Il progetto di riqualificazione "Girgenti" e il "bando Periferie" sono ancora "vivi e vegeti", ma i tempi di avvio delle opere si allungano in modo ad oggi incontrollabile.

Firetto: "Ci siamo ripresi quello che il governo nazionale ci aveva tolto"

La Giunta comunale ha votato, giusto ieri, la nuova convenzione con la Presidenza del Consiglio dei ministri, che, di fatto, rimette in moto il meccanismo di finanziamento per il capoluogo che rientra nella maxi categoria dei progetti che si trovavano oltre la 24esima posizione nella graduatoria nazionale (questi già finanziati). Un documento che già di per sè rinvia almeno al 2020 l'orizzonte temporale del progetto anche senza considerare la vera e propria incognita creata da una specifica voce della convenzione, la quale stabilisce che il Governo non garantirà la copertura dell'anticipo del 20% dei lavori, che dovranno essere stanziati dai Comuni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Progetto "Girgenti", la Finanziaria nazionale riapre spiragli per il progetto

Un problema serissimo, non tanto per i soldi in sè (si tratta di anticipare quanto poi lo Stato verserà) ma perché serve prima l'approvazione del documento finanziario previsionale e oggi il municipio ha un arretrato di ben 3 bilanci prima di poter arrivare al previsionale 2019. Questo potrebbe dilatare e non di poco i tempi necessari per far partire i lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento