Manutenzione nelle scuole e demolizioni di immobili pericolanti, aggiudicati due appalti

Lo ha reso noto il Libero Consorzio Comunale di Agrigento

La sede dell'ex Provincia

Aggiudicati due appalti dall'ufficio gare del Libero Consorzio Comunale di Agrigento. Il primo riguarda  l’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria dell’Istituto “Miraglia” di Sciacca, dell'importo complessivo di 681.472, aggiudicato provvisoriamente all'impresa "Carpenterie metallice Vg" di Palma. 

Il secondo per conto del Comune di Naro per l'affidamento dei lavori per la demolizione di alcuni edifici pericolosi a salvaguardia della pubblica incolumità in seguito all'evento di dissesto idrogeologico del 4 febbraio lungo la via Vanelle ed a valle del centro abitato. La commissione di gara ha aggiudicato provvisoriamente l'appalto all'impresa Icolen srl di Agrigento, che ha offerto il ribasso del 38,8888% sull’importo soggetto a ribasso di 168.814 euro, per un importo netto di 103.164,26 euro.

Intanto, un ulteriore decreto di finanziamento è stato emesso da parte della Regione Siciliana per interventi di ammodernamento e manutenzione straordinaria delle strade di competenza del Libero Consorzio Comunale di Agrigento. Il provvedimento riguarda i lavori di manutenzione straordinaria per l'eliminazione delle condizioni di pericolo della rete viaria secondaria, nella fattispecie la Palma di Montechiaro – Campobello di Licata. L’importo complessivo dei lavori è di 3.427.500 euro.

            

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

  • Scoppia una maxi rissa a Porto Empedocle, più feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento