Il monopattino, un mezzo pratico e green

Come funzionano e come innoveranno il modo di spostarsi in città. Inoltre, per il loro acquisto si può beneficiare del bonus mobilità 2020

Sono perfetti per i brevi spostamenti cittadini e sono il futuro per le grandi città,  i monopattini sono la nuova frontiera anche per l’ecosostenibilità e maneggi abilità.

A differenza dei monopattini classici che hanno bisogno di una superficie piana su cui muoversi, per cui non sono adatti agli spostamenti in campagna o su strade dissestate, quelli elettrici si muovono molto più agevolmente.  Sono  un ottimo metodo per guadagnare tempo durante gli spostamenti cittadini, in situazioni in cui prendere l’autobus o, peggio ancora, muovere la propria macchina significherebbe restare imbottigliati nel traffico e dover scegliere percorsi lunghi per compiere uno spostamento breve.

I monopattini elettrici possono circolare liberamente all’interno di parchi, zone pedonali e piste ciclabili e permettono quindi di scegliere sempre la strada più breve, qualunque sia la destinazione.

I monopattini elettrici si suddividono in 3 grandi categorie: i monopattini classici, con 2 ruote in linea, i segway, con le ruote allineate, e gli hoverboard elettrici. Questi ultimi sono privi di manubrio e lo spostamento viene regolato attraverso lo spostamento del baricentro del corpo. I monopattini elettrici per bambini viaggiano ad una velocità media di 8 km/h, ma quelli per adulti possono arrivare fino a 40. In questo modo possono rappresentare una comodissima alternativa, ecologica ed economica, agli spostamenti in città. Una volta arrivati alla meta è possibile ripiegare e riporre comodamente il monopattino in uno zaino ed entrare in ufficio o salire sull’autobus.

I principali vantaggi di questi mezzi sono che si tratta di veicoli del tutto ecologici, perchè elettrici, e dall’ingombro minimo, per cui possono essere utilizzati per gli spostamenti in città ed essere riposti una volta arrivati a destinazione. Alcuni modelli di monopattino hanno anche un sellino, in modo da sedersi comodamente quanto il motore elettrico è acceso e non c’è bisogno di procedere a spinta. Molti modelli senza sellino, come i loro omologhi non elettrici, possono essere comodamente ripiegati dopo l’uso.

Con l'emergenza da covid-19 questo mezzo diventa uno strumento di mobilità sostenibile non indifferente sopratutto nelle grandi città e inoltre per iò suo acquisto si può beneficiare del bonus mobilità 2020.

Ma a chi spetta questo bonus e come si richiede?

Bonus bicicletta 2020

Il Decreto Rilancio, appena approvato dal governo, contiene un Buono Mobilità per l’acquisto di bici e mezzi della micro mobilità elettrica. Il fine è appunto quello di incentivare forme di mobilità sostenibile alternative al trasporto pubblico locale che garantiscano il diritto alla mobilità delle persone nelle aree urbane, a fronte delle limitazioni al trasporto pubblico locale operate dagli enti locali per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il Bonus Bicicletta ha un tetto massimo di 500 euro e copre il 60% della spesa sostenuta per l’acquisto di bici, monopattini e mezzi di trasporto alternativi. Il bonus è valido anche per gli acquisti effettuati a partire dal 4 maggio 2020.

Chi ha diritto al bonus 

Il bonus, che sarà valido fino a Dicembre 2020 ed è rivolto ai residenti maggiorenni dei comuni al di sopra dei 50 mila abitanti: si tratta di un incentivo "erga omnes", ovvero disponibile per tutti coloro che ne faranno richiesta. Il bonus è valido per gli acquisti effettuati dal 4 maggio al 31 dicembre 2020. È per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica e per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovettura.

Il bonus copre il 60% della spesa sostenuta per l'acquisto di bici, monopattini o bici elettriche  per un importo massimo di 500 euro. Il buono può essere ottenuto anche per l'utilizzo dei servizi sharing individuali. 

Come ottenerlo

Potrete richiedere il bonus in due modi: o acquistando il prodotto per poi riceverne il rimborso attraverso un bonifico oppure ottenere il rimborso della somma tramite il venditore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento