Auto elettriche e dove ricaricarle ad Agrigento

Le colonnine elettriche sono punti di ricarica per i veicoli elettrici, auto, moto o bicicletta, installate in strada in zone di pubblico accesso; scopriamo come si usano, i vantaggi e dove trovarle in città

Croce e delizia dei tempi odierni, invenzione miracolosa che potrebbe portare alla fine dello smog cittadino, ancora più delle è l’auto elettrica, un giocattolo che tutti vorremmo avere.

Quanto tempo si impiega per la ricarica?

Attualmente si parla tempi che vanno dalle 2 alle 8 ore. Le colonnine pubbliche permettono ricariche più rapide rispetto a quelle domestiche. Di solito posizionati vicino ad aree di sosta in autostrada o vicino ad hotel, sono in grado di erogare 120 kW di corrente continua per una ricarica completa in 40 minuti. Con una mezz’ora di ricarica si dovrebbe riuscire a percorrere fino a 270 km.

I costi, non sempre facilmente reperibili, dipendono dai fornitori: esistono abbonamenti “flat” da 15 ad 80 euro al mese, così come tariffe al consumo. Se vi piace l’idea di caricare la vostra automobile dalla presa di casa, dovrete fare bene i vostri calcoli. La potenza standard per le abitazioni italiane è di soli 3 kW, per i quali corrisponde una tariffazione agevolata. Per andare sul pratico, se ricaricate l’automobile non pensate di utilizzare in contemporanea il forno o il condizionatore. Con i 3 kW inoltre, il tempo di ricarica potrebbe arrivare a 12 ore.

Quanto costa il pieno?

Enel stima che ricaricare a casa una vettura di media dimensione per avere una autonomia di 100 km, costi circa 4 euro. È un’idea di costo che non tiene conto del fatto che ognuno di noi ha un contratto dell’energia diverso, magari bi oraria e perché, come abbiamo appena visto, dovremmo considerare i costi di wall-box e/o di adeguamento impianto.

I veri vantaggi dell'elettrico

Dove si risparmia? Nella manutenzione, soprattutto per quanto riguarda motore e freni, entrambi soggetti a minor usura. Ci sono poi componenti che non sono presenti nelle auto elettriche e che non devono essere controllate, riparate o cambiate. Alcuni esempi: motorino di avviamento, candele, frizione, radiatore, marmitta, ma l’elenco potrebbe proseguire.

Dal punto di vista fiscale, c’è l’esenzione bollo auto per i primi 5 anni e la possibilità di avere copertura assicurativa più bassa fino del 50%. Da verificare, la possibilità di portare in detrazione fiscale la spesa per l’acquisto e l’installazione del wall-box domestico. Interessante anche a livello economico la possibilità di accedere alle ZTL in tutto il mondo, così come parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu in molti comuni italiani.

Dove conviene l’elettrico?

Uno dei grandi vantaggi delle automobili elettriche è la possibilità di recuperare energia quanto la vettura rallenta o in frenata, grazie alla frenata rigenerativa. Un po’ come la dinamo delle biciclette, quando freniamo produciamo elettricità da immagazzinare nelle batterie. È chiaro che da questo punto di vista il comportamento più efficiente si ottiene in città, dove il traffico costringe a piccole accelerazioni così come a piccole e costanti frenate. La batteria non viene sottoposta a stress, viene ricaricata spesso, l’autonomia ne guadagna. L’estremo opposto è viaggiare in autostrada, attingendo elettricità dalla batteria costantemente, senza mai ricaricarla durante la marcia.

Dove ricaricare ad Agrigento?

Via Delle Viole, San Leone, Agrigento

Via San Gregorio, Agrigento

Distributore Agip, Viale Leonardo Sciascia, Villaggio Mosè, Agrigento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento