Dove richiedere il contrassegno disabilità ad Agrigento

Tutte le informazioni per richiedere il pass disabili in città; a chi rivolgersi e quali sono i requisiti per ottenerlo

Le disabilità motorie possono essere un vero e proprio limite di mobilità. Per questo disabili e chi se ne prende cura possono fare richiesta del pass che indica appunto il contrassegno di disabilità e che può agevolare nei parcheggi e nella mobilità in città. Vediamo allora chi è destinatario del contrassegno, dove richiederlo e quando.

Sono da intendersi quali destinatari i, concessionari i titolari di patente speciali e coloro i quali presentano una grave infermità agli arti inferiori od altra patologia che impedisca la deambulazione autonoma. Ad essi sono equiparati i soggetti di cui all’art. 12, comma 3, del D.P.R.503/1996, ossia i non vedenti.

Si occupa dell’istruttoria del procedimento il Settore di Polizia Municipale e si articola nelle seguenti fasi: recepimento ed esame della documentazione, la domanda, per il contrassegno e per la concessione dello spazio di sosta dovrà essere completata utilizzando l’apposito modello che potrà essere richiesto presso il Settore di Polizia Municipale, presso lo Sportello Unico o scaricato dal sito internet del Comune di Agrigento, (www.comune.agrigento.it ).

Titoli per il rilascio della concessione

Il richiedente, ai fini dell’eventuale rilascio della concessione, dovrà produrre la seguente documentazione:

SE IL DISABILE GUIDA L’AUTO

  • copia dell’autorizzazione in deroga per la mobilità rilasciata a suo favore (c.d. “contrassegno invalidi”);
  • copia della patente di guida speciale per gli invalidi e minorati fisici;
  • carta di circolazione del veicolo in copia fotostatica, dalla quale risulti l’adattamento dello stesso alle patologie di cui agli artt. 327 e 328 del D.P.R. nr. 495 del 16 Dicembre 1992, “Regolamento di Esecuzione al Codice della Strada”.
  • Autocertificazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000 e ss.mm.ii, di non possedere box o posti auto su area privata, oppure di possederlo non idoneo, ovvero di possederlo distante dal luogo di interesse del diversamente abile, (idoneità da verificare con sopralluogo a cura dello stesso ufficio preposto al rilascio del provvedimento di concessione);

SE IL DISABILE E’ IMPOSSIBILITATO ALLA GUIDA

  • copia dell’autorizzazione in deroga per la mobilità rilasciata a suo favore (c.d. “contrassegno invalidi”);
  • copia del certificato di invalidità (totale e permanente o parziale) da cui si evinca l’impossibilità a deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore, che deve appartenere allo stesso nucleo familiare, rilasciato dall’Autorità Sanitaria Locale competente ovvero, nel caso di persone non vedenti, copia del certificato di invalidità rilasciato dall’apposita Commissione Medica per l’accertamento delle invalidità civili;
  • Autocertificazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000 e ss.mm.ii, di non possedere box o posti auto su area privata, oppure di possederlo non idoneo, ovvero di possederlo distante dal luogo di interesse del diversamente abile, (idoneità da verificare con sopralluogo a cura dello stesso ufficio preposto al rilascio del provvedimento di concessione); -

Concessioni Temporanee 

Si possono concedere spazi di sosta temporanei per le persone invalide a tempo determinato in conseguenza di infortunio o per altre cause patologiche, l'autorizzazione può essere rilasciata a tempo determinato con le stesse modalità di cui al comma 3 e 5 del D.P.R. n° 495 del 16/09/1992 art. 381. 2. In tal caso, la relativa certificazione medica deve specificare il presumibile periodo di durata della invalidità.

La domanda dovrà essere indirizzata al Settore della Polizia Municipale che provvederà alla verifica istruttoria della documentazione sopra detta in ordine al possesso dei requisiti soggettivi.

Dove presentare l’istanza

La richiesta dovrà essere istruita dall’Ufficio Viabilità e Traffico del Comando di Polizia Municipale che, a seguito di specifico idoneo sopralluogo, esprimerà un parere obbligatorio, attinente al profilo viabilistico e più precisamente in ordine alla ubicazione proposta dello stallo, tenuto conto, altresì, della densità di traffico solitamente caratterizzante l’area interessata. Anche in presenza di alta densità circolatoria, la richiesta potrà trovare accoglimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rinnovo delle concessioni

Le concessioni si rinnovano annualmente previa presentazione del certificato di esistenza in vita o idonea autocertificazione. In mancanza di richiesta di rinnovo, Il Comune si riserva la facoltà insindacabile di rimuovere la segnaletica verticale ed orizzontale delimitante lo stallo originariamente assegnato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento