rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Green

Centinaia di bambini salutano la tartaruga "Leone" liberata in mare

L'attività rientra nel progetto "Tartalife", finanziato dalla Comunità europea e coordinato da Anna Capizzi. L'animale è stato curat nel Centro di recupero di Lampedusa

Una tartaruga marina, salvata e curata nel Centro di recupero di Lampedusa, è stata liberata in mare ad Agrigento. L'attività rientra nel progetto "Tartalife", finanziato dalla Comunità europea e coordinato da Anna Capizzi.

Per liberare la tartaruga “Leone” è intervenuta Daniela Freggi in persona, responsabile del Centro, accompagnata del personale della ripartizione faunistica e dai giovani volontari del Wwf.

Sono stati tanti i bambini, provenienti da tutta la Sicilia, che hanno assistito alla liberazione della tartaruga che il Wwf ha trasformato in un momento formativo sulla tutela ambientale e sull’importanza della biodiversità.

Il commissario del Libero Consorzio comunale di Agrigento, Giuseppe Marino, che ha promosso l’iniziativa legandola al concorso “Scopri-Tarta”, si è detto commosso quando nel pomeriggio ha salutato le scuole per la premiazione al Teatro Pirandello, insieme alla dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia, Maria Luisa Altomonte.

Anche Giuseppe Mazzotta, presidente del Wwf Sicilia Area Mediterranea, ha ricordato sul palco come queste iniziative sono considerate fondamentali dai volontari del Wwf "per costruire una nuova generazione sensibile ai problemi ambientali e consapevole delle problematiche sui cambiamenti climatici".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di bambini salutano la tartaruga "Leone" liberata in mare

AgrigentoNotizie è in caricamento