Raccolta differenziata, Realmonte "fa scuola" in trenta Comuni del Varesotto

Una delegazione del consorzio Coinger di Brunello ha visitato il Comune per verificare la bontà del sistema integrato “Waste Monitoring System”

Un momento della visita

Il servizio di raccolta differenziata di Realmonte diventa “apripista” per un consorzio che, in provincia di Varese, gestisce il “porta a porta”  in circa 30 Comuni. Lo rende noto l'Iseda.

Una delegazione del consorzio Coinger di Brunello, ha infatti visitato il Comune di Realmonte, per verificare la bontà del sistema integrato “Waste Monitoring System” adottato ed andato a regime ormai da diversi mesi, e che serve per la tracciabilità ed il monitoraggio dei servizi di raccolta differenziata nei territori sia di Realmonte che di Porto Empedocle.

Il sistema che il consorzio del Varesotto ha voluto testare “sul campo”, consente infatti di rilevare in tempo reale il percorso della flotta degli automezzi adibiti alla raccolta, la lettura dei microchip istallati nei mastelli e la geo-localizzazione degli stessi utilizzati dalle utenze, con possibilità di segnalazione al sistema di controllo delle difformità.

Un sistema che è stato possibile mandare a regime fin da subito attraverso un dispositivo elettronico, una sorta di braccialetto che viene messo al polso dall’operatore ecologico che, in tempo reale, acquisisce la lettura dei microchip. La delegazione,  di cui faceva parte l’amministratore unico di Coinger Fabrizio Taricco ed il direttore generale Paride Magnoni, hanno fin dal mattino monitorato il servizio di raccolta nel territorio di Realmonte, verificando la funzionalità e l’efficienza del sistema. Motivo della visita è stato proprio l’avvio da parte del consorzio Coinger, della tariffa puntuale, dove la conoscenza dei dati di raccolta è fondamentale per una corretta applicazione della tariffa.

Nei 30 comuni serviti dalla Coinger, si arriva a percentuali di raccolta differenziata superiori al 78% e con la restante parte, avviata ad impianti per la trasformazione in combustibile da rifiuti. La delegazione è stata ricevuta dal sindaco di Realmonte Calogero Zicari, insieme  al presidente di Iseda Alfredo Consiglio, al direttore tecnico Michele Genuardi, all'ingegnere progettista Pasquale Lepore e al tecnico informatico Alfredo Salvatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare, il primo cittadino di Realmonte ha evidenziato "i miglioramenti ottenuti dopo l’avvio della raccolta differenziata", mentre la delegazione si è complimentata "per i risultati raggiunti dalla sinergia messa in campo a Realmonte dal Comune e dalle imprese della Realmarina che curano il servizio, Iseda, Icos ed Ecoin". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

  • Lampedusa brucia: incendiati i "cimiteri" dei barconi dei migranti, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento