menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiude l'impianto, comuni "ricicloni" rischiano aumento della Tari

A monte di tutto vi è l'indisponibilità del centro di compostaggio di contrada Santa Maria di Sciacca, perché ormai saturo

Sono da tempo ai vertici delle classifiche come comuni "ricicloni" grazie all'alta percentuale di spazzatura che viene trasformata in risorsa riciclabile. Ma oggi i centri di Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Calamonaci e Burgio rischiano di veder vanificati gli sforzi dei cittadini.

A riportarlo è il quotidiano La Sicilia in edicola oggi. A monte di tutto vi è l'indisponibilità del centro di compostaggio di contrada Santa Maria di Sciacca, perché ormai saturo.

Questo costringerà a trasportare il rifiuto differenziato presso altre piattaforme, con un inevitabile aumento dei prezzi complessivi che non potrà che ripercuotersi sui cittadini nonostante le altissime percentuali di riciclo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento