Come diventare nutrizionista

Nel panorama delle professioni, tutto quello che c'è da sapere per diventare nutrizionista

Quella del nutrizionista è una professione che sta avendo molto successo negli ultimi anni: sempre più persone, infatti, si rivolgono ad un professionista per seguire una corretta dieta alimentare.

Per diventare nutrizionisti riconosciuti a livello nazionale, infatti, bisogna seguire un determinato percorso di studi che porta al conseguimento di una laurea in Biologia, con la conseguente iscrizione all’Ordine.

Solo chi ha seguito questo complesso percorso di formazione può operare come nutrizionista, sia come libero professionista che come lavoratore dipendente, e stilare diete per i soggetti che non presentano particolari patologie.

Chi è il nutrizionista

Quando si parla di nutrizionista si fa riferimento a quel professionista esperto di Scienze dell’alimentazione e della nutrizione, il quale è in grado di:

  • fornire consigli alimentari e nutrizionali;
  • elaborare e prescrivere diete.

Si tratta di competenze proprie al nutrizionista che lo distinguono da altri profili professionali simili ma allo stesso tempo molto diversi: ad esempio, anche il dietista può elaborare una dieta, ma per farlo necessita di una prescrizione del medico.

Il tecnologo alimentare, invece, non può assolutamente prescrivere diete, tuttavia come conoscitore dei processi produttivi degli alimenti può influenzare e orientare le scelte di alcuni prodotti alimentari così da garantirne la qualità.

Come diventare nutrizionista

I nutrizionisti, quindi, sono gli unici professionisti in grado di fornire una prestazione completa per quanto riguarda l’elaborazione di una dieta o di un profilo nutrizionale: per questo motivo questa professione è aperta solamente ai laureati in Biologia.

È bene sottolineare però che - tranne in alcuni casi particolari - il solo corso di studi in Scienze biologiche non permette di acquisire le competenze necessarie per poter superare l’esame di Stato.

Ecco perché è consigliato seguire corsi post-laurea, o preferibilmente dei master, finalizzati all’approfondimento della scienza dell’alimentazione e della nutrizione. In alternativa si può anche conseguire la specializzazione in Scienza dell’alimentazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In ogni caso, comunque, dopo la laurea bisogna iscriversi alla sezione A dell’Ordine Nazionale di Biologi previo il superamento di un esame di Stato; solo l’iscrizione all’Ordine, quindi, costituisce titolo giuridico per svolgere la professione di biologo nutrizionista. La specializzazione in Scienze dell’Alimentazione, invece, costituisce titolo preferenziale ma non obbligatorio per la professione del nutrizionista. Infatti, visto quanto detto in precedenza, è bene sottolineare che chi ha questa laurea ma non è iscritto all’Ordine perché non ha superato l’Esame di Stato non può operare come un nutrizionista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come ordinare i libri per le scuole superiori: prenota online i testi

  • Scuola e coronavirus: le regole

  • Come diventare guida turistica

  • Ogni volta che acquisti Amazon dona alla scuola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento