Un lavoro multitasking: l'event planner

E' una figura professionale in grado di gestire tutti gli aspetti che caratterizzano un evento e coordinare tutte le attività e il team di lavoro coinvolto nella produzione

Ultimamente abbiamo spesso parlato dei “nuovi mestieri”, quei lavori che magari prima non avremmo mai pensato potessero garantire un futuro professionale e che oggi invece sono figure molto ricercate oltre al fatto che prevedono una vera e propria formazione a priori.

Uno di questi lavori è quello dell'organizzatore di eventi, che è il responsabile della progettazione e organizzazione di eventi come concerti, spettacoli, festival, fiere, meeting, inaugurazioni, eventi corporate, matrimoniparty privati.

È una figura professionale in grado di gestire tutti gli aspetti che caratterizzano un evento: coordina le molteplici attività che portano dalla fase creativa e di ideazione dell'evento a quella esecutiva, nonché il team di persone coinvolte nella manifestazione. L'organizzazione di un evento di successo non è una cosa semplice: richiede impegno, creatività, senso estetico e soprattutto doti gestionali.

Cosa fa un organizzatore di eventi?

Per organizzare un evento, inteso non solo come un momento speciale, ma anche come strategia di marketing e comunicazione, l'Event Planner coordina le attività di un gran numero di altri professionisti. Ad esempio nella fase di ideazione del concept dell'evento, è richiesta la professionalità di creativi come copy writer, designer, coreografi, scenografi, ecc. Nella fase di realizzazione pratica è invece indispensabile l'apporto di tecnici luci e tecnici audio video, allestitori, Interior Designer, decoratori, fioristi. Durante lo svolgimento dell'evento, la figura di coordinamento è l'Event Manager, che gestisce il lavoro di hostess e steward, addetti alla segreteria organizzativa, speaker, relatori e interpreti, performer e DJ, il personale delle ditte di catering, fotografi e videomaker.

L'Event Planner per prima cosa analizza le richieste dei committenti (imprese, negozi, locali, hotel, istituzioni, enti pubblici e privati) e concorda obiettivi, target, contenuti, tempi e risorse a disposizione per l'evento. Si occupa poi dell'elaborazione del concept dell'evento, per far sì che sia un momento entusiasmante, in grado di coinvolgere il pubblico anche da un punto di vista emotivo. Sceglie poi la location più adatta e interviene per rendere l'ambiente consono all'evento (ad esempio tramite decorazioni, luci, fiori ecc.).

Passa quindi a definire nei dettagli tutti gli aspetti tecnici e produttivi e a pianificare la realizzazione dell'allestimento e la logistica (tecnologie e attrezzature da noleggiare e montare, parcheggi, piano di emergenza nel rispetto delle norme di salute e sicurezza), mantenendo costantemente sotto controllo il budget.

Per favorire la massima partecipazione e assicurare risonanza all'evento, ricorre ai diversi canali di advertising, dagli inviti alle locandine, dai comunicati stampa alla pubblicità sui mass media tradizionali, dalle public relations alla comunicazione online e sui social network. A evento concluso, l'Event Manager si dedica infine al monitoraggio e alla valutazione dei risultati in termini economici, di partecipazione e soddisfazione del pubblico e degli sponsor, e gestisce l’attività di follow-up post-evento.

L'Event Planner deve essere in grado di gestire una macchina organizzativa molto complessa, ed essere competente in ogni aspetto che riguarda l'evento, dalla comunicazione alla realizzazione tecnica. Per svolgere il lavoro al meglio, gli organizzatori di eventi si avvalgono di fornitori di fiducia per il noleggio e trasporto di attrezzature e tecnologia, la fornitura di decorazioni, i servizi banqueting, l'assunzione di personale di staff (hostess per eventi, ragazze immagine, promoter...), e di molte altre figure professionali: ad esempio esperti nei settore della comunicazione e del marketing, tecnici, fotografi, videomaker ecc.

Inoltre, deve essere preparato ad affrontare ogni tipo di imprevisto che possa capitare prima o durante l'evento (errori o ritardi nelle forniture, personale assente, maltempo...). Agli organizzatori di eventi sono quindi richieste doti comunicative e di mediazione, autorevolezza, ma soprattutto la capacità di lavorare in situazioni di stress.

L'organizzatore di eventi può lavorare in modo autonomo come freelance, e progettare e coordinare l'organizzazione di eventi innovativi e originali per privati, imprese, enti e organizzazioni di vario tipo. Oppure, può essere un dipendente o un collaboratore di agenzie di organizzazione di eventi come manifestazioni culturali, fiere, mostre, lanci di prodotti, congressi, matrimoni e altre iniziative.

L'Event Manger lavora anche in hotel dotati di convention center, centri congressi, enti fieristici, club, parchi a tema e destinazioni di divertimento, dove è responsabile degli eventi che si svolgono presso la struttura.

L'attività comporta spostamenti frequenti per partecipare a meeting, incontri e sopralluoghi, oltre che per essere presente agli eventi durante il loro svolgimento. Gli orari e soprattutto i ritmi di lavoro variano in base al calendario degli eventi, con dei picchi in coincidenza dell'avvicinarsi delle date delle manifestazioni.

Le principali mansioni

  • Definire i contenuti, i temi e le caratteristiche della manifestazione
  • Elaborare il concept dell'evento
  • Pianificare in modo dettagliato i diversi aspetti e le diverse fasi dell'evento
  • Individuare i fornitori e concordare le modalità e i tempi per la fornitura di prodotti e servizi
  • Organizzare il lavoro delle persone che collaborano alla realizzazione dell'iniziativa
  • Gestire l'allestimento
  • Programmare la campagna promozionale e di comunicazione per valorizzare l'evento presso il pubblico
  • Supervisionare l'esecuzione dell’evento
  • Monitorare e valutare i risultati dell'iniziativa

Come Diventare Organizzatore di Eventi? Formazione e Requisiti

ll percorso migliore per diventare organizzatore di eventi è frequentare un corso di laurea in Scienze della Comunicazione, Marketing, Pubbliche Relazioni o in ambito turistico, per poi completare la formazione con un corso in Event Planning o Event Management presso istituti professionali ed enti di formazione.

Iscriversi a un corso per organizzatore di eventi permette di acquisire conoscenze specifiche nell'ambito del marketing per eventi, gestione delle risorse e ottimizzazione del budget, management, comunicazione. Inoltre, per intraprendere questa carriera e diventare uno specialista dell'organizzazione di eventi è indispensabile molta esperienza on the job e l'aggiornamento costante su tutte le novità e gli eventi in programma.

Buoni Motivi per Lavorare Come Organizzatore di Eventi

Lavorare come organizzatore di eventi è l'opportunità di lavoro perfetta per chi è creativo, molto organizzato e riesce a gestire brillantemente situazioni complesse, anche sotto stress. La professione permette di lavorare con molte persone diverse e di intrattenere una fitta rete di contatti con clienti, sponsor e fornitori, necessaria per il successo dell'attività.

Permette di cimentarsi nella pianificazione di tanti tipi di eventi diversi, dai vernissage agli eventi sportivi, dalle fiere B2B alle inaugurazioni di locali e punti vendita, aprendo così la strada a una carriera professionale flessibile e poliedrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il curriculum vitae: il nostro biglietto di presentazione

  • Studiare una lingua con le app, oggi si può

  • Lo Smart Working

  • Guida alle migliori università telematiche

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento