Castrofilippo, "Cufù Christmas": tutte le iniziative

  • Dove
    Cufu
    Indirizzo non disponibile
    Castrofilippo
  • Quando
    Dal 15/12/2016 al 06/01/2017
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Tema
    Natale

L'associazione cufù, con il patrocinio del Comune di Castrofilippo, promuove la manifestazione cufù Christmas 2016. Cufù è un'associazione culturale che opera a Castrofilippo dal 2014, cercando di portare avanti obiettivi come la riqualificazione urbana e la rigenerazione sociale. Lo scopo è ridare vita e nuovo respiro a un paesino come Castrofilippo, educando le persone a una nuova consapevolezza del territorio, dell'abitare in un luogo e di viverlo in comunità. cufù Christmas 2016 è il nostro nuovo progetto.

Dal 15 dicembre al 6 gennaio, luci, suoni e sapori natalizi avvolgeranno il centro storico di Castrofilippo, ridando vita a un vecchio palazzo, trasformandolo in vero e proprio centro natalizio. Tante le occasioni culturali, sociali e di animazione, che faranno vivere alla cittadinanza momenti di festa e di socialità. 4 gli artisti le cui installazioni daranno nuova vita alle sale interne del palazzo antico, attraverso un racconto dedicato alla contemporaneità:  "Analogmemories Around Blackrectangles” di Angelo Guttadauro, in arte Guttæ, fotografo siciliano;  Gianluca Militello, in arte The Saint, grafico e illustratore che affonda le sue radici nella street-art mischiandosi all’illustrazione tradizionale; • Lino Molluzzo, artista e pittore castrofilippese, trae la sua ispirazione dall'arte novecentesca, lasciandosi guidare dagli stati interiori dell'uomo moderno; • Dino Margutta, fotografo siciliano.

I suoi scatti tendono alla ricerca della fragilità della condizione umana e cercano di indagarne il mistero. Ecco una sintesi dei principali eventi e serate che si svolgeranno durante cufù Christmas 2016 : Giovedì 15 dicembre, apertura e presentazione del calendario degli eventi natalizi di Castrofilippo;  Sabato 17 dicembre, Nenè Sciortino cantante, poeta, ma soprattutto cantastorie animerà una delle serate, dedicate all'identità siciliana e alla promozione locale, sulle note della musica popolare siciliana;  Martedì 20 Dicembre, secondo appuntamento con la musica popolare siciliana con Piera Lo Leggio, grande interprete e compositrice, accompagnata dal chitarrista Paolo Alongi; • Giovedì 22 dicembre, il duo acustico catanese Beija Flor si esibirà a suon di world music ed etno-blues;

 Martedì 27 Dicembre, cena sociale con il buon cibo di Antonio Cani e un menù tradizionale a base di prodotti locali; • Giovedì 29 Dicembre, gli Ex-Otago in concerto a Castrofilippo (AG), gruppo genovese che si è meritatamente conquistato la fama e l'affetto di tutta la nazione; ad affiancare la band in apertura sarà Giuseppe Burgio, giovane cantautore siciliano;

 Martedì 3 Gennaio, Urban Art Talk, cufù promuove un incontro con tutte le associazioni, artisti, singoli che abbiano la volontà di trasformare un luogo riqualificandolo sotto il segno dell’arte e restituendolo così alla collettività per fare sì che l’arte sia la chiave e lo strumento per una ri-appropriazione del territorio. • Venerdi 6 Gennaio, One Man Band, un progetto di Peppe Malfitano animerà la serata conclusiva di cufù Christmas 2016.

L'associazione cufù Le nuove identità siciliane stanno dando vita ad un diverso tessuto sociale, urbano e storico. Plasmate dai giovani, stanno consentendo alla Sicilia di venire fuori dalla stagnazione degli ultimi decenni. Fondendo consapevolezza del territorio e respiro europeo, le generazione contemporanee danno vita ad una nuova identità che sarà la base su cui costruire una diversa, forse migliore, società isolana.

Le nuove identità creano una connessione tra le varie parti dell’ isola, creando una rete di contatti tra gli abitanti. Una rete che porta a conoscenze di idee, di persone, di nuovi luoghi con cui costruire delle relazioni sociali, ma anche morali, che fanno pulsare il territorio siciliano di vita nuova. Tra queste nuove identità si fa spazio la nostra associazione, cufù, sita in Castrofilippo (AG), che si occupa di ridare a questo paesino sperduto della provincia siciliana una nuova dimensione ed un nuovo respiro.

Lo fa tramite la street art - mezzo di espressione artistico che coniuga perfettamente il messaggio delle nuove identità, infatti esso è arte ma è anche la stessa portata in mezzo alle persone, introducendo sia cultura che nuove aperture mentali. La stessa associazione rigenera i luoghi; cercando di mandare avanti un discorso di riqualificazione urbana e sociale che togli la Sicilia, più in generale, ma la nostra provincia da questo “impasse” che dura da troppo tempo. Tutto ciò educa le persone ad una nuova consapevolezza del territorio, dell’abitare in un luogo e del viverlo in comunità. Ma la cosa bella di tutto ciò è la partecipazione cittadina al progetto e all’associazione cufù, infatti “l’arte per l’arte” o “il fare per fare” non porta a niente; la partecipazione in massa da identità e forza nel superare questi anni bui in cui ci siamo trovati fino ad oggi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • I bersaglieri fanno tappa in città, ecco il programma dell'evento

    • Gratis
    • dal 4 ottobre al 6 luglio 2019
    • Valle dei Templi
  • Ecco i "Blue Days" estivi di Marevivo Sicilia, il programma

    • Gratis
    • dal 3 al 24 agosto 2019
  • "Sud del Sud", libro di Alan David Scifo: la presentazione a Campobello di Licata

    • Gratis
    • dal 20 al 21 agosto 2019
    • Cortile del Comune

I più visti

  • Antonello Venditti in concerto, musica d'autore alla Valle dei Templi

    • 31 agosto 2019
    • Valle dei Templi
  • I bersaglieri fanno tappa in città, ecco il programma dell'evento

    • Gratis
    • dal 4 ottobre al 6 luglio 2019
    • Valle dei Templi
  • Dal 21 al 23 agosto a Licata torna il "Melt Fest", con tante novità

    • dal 21 al 23 agosto 2019
    • Villa Regina Elena
  • "Il Giardino della Kolymbethra, il prezioso valore della bellezza": la mostra fotografia di Eduardo Cicala

    • dal 9 agosto al 1 settembre 2019
    • Spazio Temenos
Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento