menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento, tutto pronto per il 16esimo Festival de "I bambini del mondo"

Si esibiranno i gruppi provenienti da: Albania, Artistic Ensemble " Kaltersia” di Tirana; Bulgaria, Dance Ensemble “ Plamache” di Sofia; Georgia, Children Ensemble “ Merani” di Tiblisi; Korea, “ Woori -Doori” di Seul; Polonia, "Mali Gorzowiacy" di Gorzów Wielkopolski; Russia, “Eralash” di Cheliabinsk e Italia, “I Tamburellisti di Otranto”, Puglia

Saranno dedicati interamente agli studenti delle scuole agrigentine gli spettacoli del  16esimo "Festival Internazionale del Folklore-I Bambini del Mondo" che tradizionalmente apre la Sagra del Mandorlo in Fiore di Agrigento. Nella mattinata di giovedì 11 e venerdì 12 febbraio, nel Palatenda che sarà allestito in piazza Vittorio Emanuele, sono previsti due spettacoli riservati alle scolaresche alle  9.30 il primo e alle 11.30 il secondo.

Sul palco si esibiranno i gruppi provenienti da: Albania, Artistic Ensemble  " Kaltersia” di Tirana; Bulgaria,  Dance Ensemble “ Plamache” di Sofia; Georgia,  Children Ensemble “ Merani” di Tiblisi; Korea,  “ Woori -Doori” di Seul; Polonia,  "Mali Gorzowiacy" di Gorzów Wielkopolski; Russia, “Eralash” di Cheliabinsk  e Italia, “I Tamburellisti di Otranto”, Puglia.

Con loro i gruppi agrigentini: Gergent, Oratorio Don Guanella, I Piccoli del Val D’Akragas, I Picciotti da Purtedda, Fabaria Folk  e Herbessus. Gli ospiti internazionali saranno ricevuti dal sindaco della Città dei Templi, Lillo Firetto, nella giornata di mercoledì 10 febbraio 2016 alle 16 nel Teatro "Pirandello".

Il Festival “I Bambini del Mondo”, organizzato dall’Aifa, Associazione International Folk Agrigento guidata da Luca Criscenzo,  anche quest’anno mette in primo piano, accanto al folklore, i grandi valori della  pace, della fratellanza e della concordia tra  popoli, così come voluto dal loro “papà” Claudio Criscenzo, prematuramente scomparso il 20 gennaio di cinque anni fa.

Proprio per la promozione di questi grandi valori – afferma  Giovanni Di Maida, co-fondatore e presidente del Festival  - “I Bambini del Mondo”  nel corso degli anni hanno avuto riconoscimenti ufficiali da parte dell’Unicef, che li ha nominati Ambasciatori di pace nel mondo; dall’Associazione contro la pedofilia Meter di don Fortunato Di Noto; da Don Pierino Gelmini per i “niños de rua” del Brasile; dalla Società Dante Alighieri e altre Associazioni e Enti nazionali ed internazionali”.

Sempre al Palatenda è in programma venerdì 12 febbraio alle 20.30 lo spettacolo con la presenza di tutti i gruppi partecipanti al Festival , e l’assegnazione del “Premio: Italia, Immagini e Pensieri”, a cura della "Società Dante Alighieri".

Sabato 13 febbraio la tradizionale e tanto attesa  “Passeggiata della Pace verso la Fraternità” che si terrà nella Valle dei Templi, inizio 10, per la quale sono attesi ad Agrigento centinaia di studenti delle scuole elementari e medie provenienti da diverse parti della Sicilia che parteciperanno, assieme ai gruppi internazionali ed a quelli locali, all’appuntamento che culminerà dinnanzi il Tempio della Concordia con la lettura di alcuni passi della Dichiarazione dei Diritti del
Fanciullo emanata dall’Unicef nel 1959.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento