menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intercultura, Agrigento "apre le porte" al mondo

Sono dodici tra gli 800 studenti, accolti per un anno o sei mesi gratuitamente da una famiglia italiana, che stanno studiando a scuola, imparando non solo la nostra lingua, ma soprattutto la nostra cultura, i nostri usi e i nostri costumi

Dal 10 marzo al 17 marzo, una delegazione di 12 studenti stranieri sarà ospite presso le famiglie e le scuole superiori del territorio siciliano per uno scambio culturale su usi e costumi dal mondo, organizzato dai volontari del centro locale di Intercultura di Agrigento.

Sono dodici tra gli 800 studenti provenienti da tutto il mondo, accolti per un anno o sei mesi gratuitamente da una famiglia italiana, che stanno studiando a scuola, imparando non solo la nostra lingua, ma soprattutto la nostra cultura, i nostri usi e i nostri costumi.

Si tratta di: Farahdia dall’Indonesia a Cesena, Sophie dalla Germania a Brescia, Anastasia dalla Russia a Rivoli, Sara dagli Usa e Trine dalla Norvegia entrambe a Rovigo, Magdalena dal Cile a Cuneo, Arturo dal Paraguay ad Aosta, Marine dagli Usa a Milano, Adele dagli Usa a Salerno, Kuratapirirangi  dalla Nuova Zelanda a Monza, Kamonchanok dalla Thailandia a Treviglio, Lea Marie dalla Germania a Bergamo.

Da lunedì 11 a venerdì 15 marzo, gli studenti di Intercultura incontreranno i loro coetanei italiani per confrontarsi sui temi relativi all’educazione al cosmopolitismo ma anche su tradizione e natura legati alla Sicilia e la sua storia. Gli incontri avranno come titolo “Akragas - Agrigento tra natura e tradizione” e avranno luogo presso l’istituto superiore Itc “G. Galileo” di Canicatti, il liceo ginnasio “V-Linares” di Licata, il liceo scientifico “E. Majorana” di Agrigento, il liceo scientifico “Leonardo” di Agrigento e Il liceo scientifico “M. L. King” di Favara.

I volontari guideranno questo percorso in queste scuole, che hanno accettato la sfida all’internazionalizzazione. Non sono solo queste le attività inserite nella settimana di scambio del centro locale di Agrigento. Nel corso della settimana  gli studenti  avranno la possibilità di approfondire alcuni aspetti dell’identità italiana e della cultura locale attraverso visite guidate alle città che li stanno ospitando e momenti di dibattito con i volontari.

Questo progetto rientra nell’ambito della settimana di scambio promossa dal gruppo di volontari di Agrigento dell’associazione Intercultura Onlus che dal 1955 è attivamente impegnata all’educazione alla mondialità inviando all’estero ogni anno centinaia di studenti italiani e accogliendone altrettanti in Italia, provenienti da tutti e 5 i continenti. 

Altre importanti protagoniste di questi “incontri che cambiano il mondo” saranno le famiglie di Agrigento che hanno dato la disponibilità a condividere con questi giovani ambasciatori del mondo  un po’ della propria quotidianità. Saranno loro, grazie alla curiosità di vivere un’esperienza nuova e stimolante, l’elemento principale di arricchimento di questi giorni all’insegna dell’interculturalità, senza il filtro degli stereotipi. 

Questa settimana di didattica interculturale darà il via alla nuova campagna di accoglienza anche ad Agrigento. Infatti i volontari locali sono anche quest’anno alla ricerca di famiglie che accettino la sfida di accogliere il mondo in casa e imparare dalle diversità culturali anche senza spostarsi da casa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento