Domenica, 14 Luglio 2024
Lo spettacolo / San Leone

Festa di San Calogero, arriva Sasà Salvaggio per l'evento che recupera un'antica tradizione: la "Ntinna"

Si tratta della gara sul cosiddetto “albero della cuccagna”: chi riuscirà a raggiungere la sommità, arrampicandosi sul tronco particolarmente scivoloso, si aggiudicherà vari premi

Sarà il comico siciliano Sasà Salvaggio l’ospite d’eccezione della serata speciale di oggi, mercoledì 10 luglio, a partire dalle 20,30 in piazza Giglia (Aster) a San Leone. Quest’anno, ed è una delle novità dell’edizione 2024 della festa di San Calogero, viene così recuperata una tradizione perduta: la “Ntinna”, ovvero la gara sul cosiddetto “albero della cuccagna”. Chi riuscirà a raggiungere la sommità, arrampicandosi sul tronco particolarmente scivoloso, si aggiudicherà vari premi.

I vari momenti del gioco, condotto dal giornalista Domenico Vecchio, saranno scanditi dagli sketch di Sasà Salvaggio che torna ad Agrigento dopo numerosi spettacoli tenuti in diversi anni in provincia di Agrigento.

Sasà Salvaggio, nonostante sia originario di Cinisello Balsamo, è un grande siciliano doc. Ha all’attivo oltre 30 anni di carriera, cominciata nel 1992 quando ideò il programma televisivo, andato in onda per qualche anno nelle tv locali, “Non è la Rai, non è Canale 5, ma allora che schifiu è”. Poi realizzò “Sgrilla la notizia” su Tgs, parodia del celebre tg satirico di Antonio Ricci. E fu proprio Ricci ad accorgersi di lui proponendogli di diventare uno degli inviati dalla Sicilia. Sasà arrivò anche a condurre alcune edizioni di “Striscia” insieme a Luca Laurenti. Oltre al cabaret ha fatto anche tanto teatro dal 1993 ad oggi portando in scena spettacoli tutti suoi. Nel 2022 è nel cast di “Incastrati”, la serie Netflix con Ficarra e Picone.

A “Ntinna di San Calò” è organizzata dai “Tammurinara di Girgenti” con il patrocinio del Comune.

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa di San Calogero, arriva Sasà Salvaggio per l'evento che recupera un'antica tradizione: la "Ntinna"
AgrigentoNotizie è in caricamento