L'arte di mandorla, seminario Slow Food allo "Studio Artificio"

  • Dove
    Studio Artifico
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 15/02/2015 al 15/02/2015
    Dalle 17.30
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

L'arte di mandorla, seminario Slow Food allo Studio Artificio. La mandorla osservata, e gustata, da due punti di vista: l’artistico e il gastronomico. È questo il tema del seminario "L’arte di mandorla", che si terrà il 15 febbraio, a partire dalle 17:30, presso lo "Studio Artificio", al viale della Vittoria, n. 211. 

Il seminario, promosso dall’associazione culturale “Artificio”, è curato dalla Condotta “Slow Food” di Agrigento e dalle Soat di Agrigento, Grotte e Campobello di Licata, le quali guideranno il pubblico in un percorso conoscitivo e sensoriale sulla mandorla. "Viviamo in un territorio caratterizzato, fino a pochi decenni addietro, dalla presenza di mandorli di tantissime varietà, tutte diverse tra loro. Oggi si assiste alla scomparsa di molte di esse e, al contempo, ci ritroviamo sulla tavola semi di incerta provenienza. Un percorso sensoriale può aiutarci a valutare le differenze tra le nostre mandorle e quelle provenienti da altri paesi". 

"Il titolo del seminario - afferma il critico Dario Orphée - trae ispirazione da una nota, e squisita, bevanda siciliana: il latte di mandorla. Abbiamo pensato di promuovere, durante la settimana della sagra, un evento a essa parallelo, che non fosse soltanto manifestazione folkloristica, ma di formazione, con uno stretto legame al nostro territorio. Simbolicamente, domenica 15 febbraio 'spremeremo' buona parte dei significati contenuti dalla mandorla per intraprendere una conversazione a confine tra la filosofia dell’arte e le scienze agroalimentari, all’interno di una galleria".  A conclusione del seminario, si esibiranno i maestri Giuseppe Porretta e Riccardo Pancucci, con lo spettacolo “Musiche dal mondo”. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento