“Le mafie ed i diritti umani: l'ergastolo ostativo ed il dibattito giuridico e civico”, studenti alla fondazione Sciascia

Gli interni della fondazione Sciascia di Racalmuto

L'Istituto Mediterraneo di Studi Internazionali ed il Liceo Scientifico e Linguistico Leonardo di Agrigento, diretto da Patrizia Pilato, con il patrocinio dell'università di Palermo, in collaborazione con la fondazione Leonardo Sciascia di Racalmuto e con l'Ordine degli avvocati di Agrigento, nell'ambito del progetto “Sapere e legalità: il ruolo della scuola nella formazione delle coscienze civiche”, hanno promosso per lunedì 9 dicembre, a partire dalle ore
9:30 presso i locali della fondazione Sciascia di Racalmuto, il primo incontro-seminario sul tema “Le mafie ed i diritti umani: l'ergastolo ostativo ed il dibattito giuridico e civico”.

L'iniziativa ha lo scopo di fornire agli studenti coinvolti gli adeguati strumenti culturali e sociali necessari a comprendere a pieno i valori costituzionali della legalità, il rispetto dei diritti umani e l'inequivocabile ed irrinunciabile ripudio della mafia sia quale organizzazione criminale sia quale fenomeno comportamentale. A tal fine, traendo spunto dalle recenti sentenze della Corte Edu prima e della Corte Costituzionale dopo in materia di ergastolo ostativo e della sua compatibilità con i parametri normativi della Convenzione Europea e della Costituzione italiana, il seminario affronterà la problematica della compatibilità del fenomeno mafioso con la tutela dei diritti fondamentali dell'uomo. L'evento è aperto agli avvocati del Foro di Agrigento, con riconosimento di crediti formativi.

Dopo i saluti di Fabrizo Micari, rettore dell'università di Palermo, di Gabriele Messina, presidente I.ME.S.I., del sindaco di Racalmuto e presidente della fondazione Vincenzo Maniglia, di Patrizia Pilato: dirigente del liceo Scientifico e Linguistico Leonardo di Agrigento e di Antonino Cremona, presidente dell'Ordine degli avvocati di Agrigento, interverranno: Leonardo Agueci, già procuratore aggiunto della Dda di Palermo e presidente onorario I.ME.S.I; Walter Carlisi, magistrato di Sorveglianza di Agrigento: Stefano Zammuto, giudice del tribunale di Agrigento; l'avvocato Rosario Fiore del ipartimento SEAS – Università di Palermo e Raimondo Tripodo, penalista del foro di Agrigento. Le conclusioni sono state affidate a Lia Sava, procuratore generale presso la Corte di Appello di Caltanissetta. Modererà l'avvocato Vincenza Gaziano, consigliere dell'Ordine di Agrigento. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Nessuno sprechi il cibo, via all'evento: "Non ti scarto"

    • Gratis
    • dal 26 al 28 febbraio 2021
  • Un canto per Dante, via al concorso: ecco cosa serve per partecipare

    • Gratis
    • dal 17 febbraio al 19 marzo 2021
  • Donazione del sangue, due nuovi appuntamenti per la raccolta

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 febbraio 2021
  • Armonie Sicane 2021, la nuova edizione tutta in streaming

    • Gratis
    • dal 7 marzo al 28 febbraio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento