Prima edizione del concorso "Kaos": premiate le eccellenze di cultura e legalità

Al festival ha trionfato Beatrice Monroy, autrice del libro "Oltre il vaso oceano. Memoria parziale di bambina". La scrittrice è stata premiata in quel di Montallegro

Si è conclusa tra gli applausi la prima edizione del concorso "Kaos". Al festival dell'editoria, della legalità e dell'identità siciliana, ha trionfato Beatrice Monroy, autrice del libro "Oltre il vaso oceano. Memoria parziale di bambina". La scrittrice è stata premiata in quel di Montallegro. Il libro, pubblicato da Avagliano editore,  racconta la grande epopea di una famiglia aristocratica. Al centro della storia c'è sempre Palermo. “Intorno a questa città - spiega l’autrice premiata dalla giuria presieduta dallo scrittore Giacomo Pilati - si è dipanata  la misteriosa storia della famiglia Monroy, con avventure fanfarone e racconti mitici. Da Masaniello a Luchino Visconti, sono molti i personaggi noti che entrano nel racconto ambientato anche in altri luoghi: la Francia, la Spagna, Napoli, l'America”.

 Il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, ha consegnato il premio "Gesti e parole per la legalità": il riconoscimento è stato consegnato al magistrato Caterina Chinnici. ''Ci siamo protetti per 30 anni - ha detto Caterina Chinnici che ieri è stata intervistata da Felice Cavallaro nell’incontro dal titolo “Sicilia: tratti di un'isola in movimento”- dietro uno scudo di riservatezza, ma poi ho pensato era il momento di raccontarlo questo giudice, dandogli sulla carta la forma che ha per me e che riconosco come sua: con tanto di manone e voce tonante, con la delicatezza struggente che usava con tutti noi e la forza incrollabile che ci ha tenuto in piedi anche dopo la sua morte''.​

 Il premio "Identità siciliana" è stato invece conferito al sindaco di Lampedusa e Linosa, Giusi Nicolini, che per motivi personali non ha potuto prendere parte alla serata.

Al Kaos è stato anche premiato il vincitore del concorso "Il tuo racconto per MalgraTutto", scelto dalla giuria composta da Gaetano Savatteri, Anna Maria Scicolone, Egidio Terrana e Giancarlo Macaluso: ha vinto Gioacchino Lonobile, di Canicattì, con il libro "Benvenuti in Italia". Al secondo posto Anna Burgio di Porto Empedocle con "Plancton" e al terzo posto Angela Mancuso di Licata con il libro dal titolo "I pesci sembrano felici".
Al termine della cerimonia, degustazione di prodotti tipici siciliani e dei vini "Baglio Caruana" e "Tita" di Montallegro e "Rizzuto" di Cattolica Eraclea e performance musico-teatrale dei "Pipituni Project", che hanno presentato il "Kaossocaramello".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

  • La statua di Camilleri diventa un "giallo": polemiche su donatori e progetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento